Home Basket League, il torneo di minibasket si gioca on line da casa

Un gruppo di istruttori ha creato un torneo che si disputa via Zoom da Cantello a Lecce per il divertimento dei piccoli atleti

home basket league

2020, Coronavirus, palestre chiuse. E qual è il problema? Arriva la Home Basket League (HBL). Dall’iniziativa di quattro istruttori di minibasket – Andrea Montagnoli e Davide Bardelli di Varese Young Eagles, società varesina che quest’anno festeggia i 20 anni di fondazione, Andrea  Frison di Basket Nus-Ayas-Introd (Aosta) e Nino Febbraio di Union Basket Maddaloni(Caserta) -, è nata l’idea di far giocare le proprie squadre anche da casa in periodo di quarantena.

All’appello proposto hanno risposto in maniera positiva 15 società da tutta Italia. Dalla nostra provincia hanno aderito la Varese Young Eagle – promotrice del progetto -, Phoenix Cantello, Robur Et Fides e Pallacanestro Varese. Hanno detto sì all’iniziativa la Arcola La Spezia, la Leoni Livorno, ma anche la famosa Mens Sana Siena e tante altre realtà fino a Lecce. Ed è di ieri l’iscrizione di una squadra tedesca. Uno degli istruttori, Andrea Frison, ha esportato l’idea tramite un suo contatto anche in Argentina e tra poco anche nel paese sudamericano potrebbe prendere piede questa iniziativa.

«Come per tutti gli sportivi – spiegano gli organizzatori -, l’obbligo di chiusura ci ha messo davanti ad un quesito: come possiamo fare per non perdere il rapporto con i nostri atleti, fatto di passione ed amicizia davanti alla palla a spicchi? Così tra una chiacchiera e l’altra l’idea, “Perché non organizziamo delle partite?”. Da lì abbiamo pensato a come rendere fattibile il progetto, cercando di viverlo quasi come una vera partita. Ogni gara si articola in 4 tempi, della durata di un vero match, due squadre in divisa da gara con i relativi istruttori, un arbitro, tutti connessi in video-chiamata con la piattaforma Zoom. I ragazzi si sfidano tra abilità motorie, quiz con domande inerenti al basket e non solo e sfide di ball-handling, utilizzando palla da basket, palline di gomma, calze arrotolate, tutto materiale che sia facilmente reperibile e che si possa facilmente usare in salotto, nella cameretta o sul terrazzo senza rischiare di fare danni. In settimana strutturiamo le gare del weekend e facciamo gli accoppiamenti delle squadre in base all’età. Creiamo sfide in maniera uguale per tutti, così che ogni piccolo atleta svolga un esercizio identico all’altro».

«Vogliamo che la partita venga vissuta come una sfida – proseguono i creatori della Hbl -, e c’è un vincitore ed uno sconfitto. Ma soprattutto l’intento è quello di coinvolgere i ragazzi in questo momento difficile, fare sentire loro la nostra vicinanza, far vivere la pallacanestro anche tra le mura domestiche, senza perdere quello spirito di squadra che s’infiamma durante una partita punto a punto, nonostante la lontananza dal parquet delle palestre».

Il primo weekend di gare è già andato a referto, vedendo impegnati sui parquet delle proprie abitazioni giovani atleti dal  2006 al 2013. «Come istruttori – spiega il varesino Andrea Montagnoli – abbiamo avuto un ottimo riscontro e anche i nostri colleghi da tutta Italia sono stati altrettanto contenti. Anche chi ha perso».

«Il covid-19 – concludono gli ideatori della Home Basket League – sta mettendo a dura prova l’intero mondo sportivo, soprattutto quello dilettantistico, quello delle piccole realtà. Non c’è però sport o associazione che non si sia adattata agli eventi, continuando come può a coltivare la propria disciplina. Non sarà ancora palla a due, ma la Home Basket League non si ferma, in attesa di risentire i palloni rimbalzare sul parquet del palazzetto ed il fischiettìo delle scarpe sul campo da gioco, perché “Ci sfidiamo online oggi per affrontarci sul campo domani”.  Abbiamo molte idee per rendere il progetto più ampio e interessante, vedremo nelle prossime settimane come migliorarlo».

Home Basket League: FACEBOOKINSTAGRAM

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore