Ripartono i cantieri: parcheggi e marciapiedi

In questi giorni sono cominciati i lavori per un'ampia ristrutturazione dell'area in via Vittorio Veneto

Avarie

Sospesi per la chiusura dovuta alla pandemia da Covid19, con la “fase 2” sono ripartiti anche i vari interventi nelle opere pubbliche.

In questi giorni, a Cuvio sono cominciati i lavori per un’ampia ristrutturazione dell’area in via Vittorio Veneto.

Grazie alla donazione di un area proprio di fronte all’edificio comunale,
elargizione fatta qualche anno fa da parte di Luciano Rossignoli, il comune di
Cuvio procederà alla costruzione di un nuovo parcheggio con 10 posti auto di
cui uno per disabili.

Per favorire una mobilità sostenibile, l’amministrazione comunale ha pensato di
riorganizzare il tratto pedonale della zona.

Sarà realizzato un tratto di marciapiede che collegherà il nuovo parcheggio con
il parco comunale, mentre per facilitare i pedoni e rendere meno pericoloso l’attraversamento della strada provinciale, sarà creato un passaggio pedonale
con dosso, reso visibile anche nell’oscurità da una particolare illuminazione e
verranno installate segnalazioni per rallentare il traffico.

Sul lato opposto, davanti al municipio, verrà risistemato con una pavimentazione
in pietra, il marciapiede già esistente.

Dopo la grande emergenza, a Cuvio, si riparte con questi primi importanti lavori di sistemazione, ma sopratutto di sicurezza per i pedoni; lavori che saranno terminati entro fine luglio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore