Al Centro Beccaria una risposta integrata per le malattie neurologiche

Un ambulatorio specialistico di neurologia dedicato alla diagnostica strumentale neurofisiologica e all’inquadramento clinico-terapeutico delle malattie del sistema nervoso centrale e periferico

vario

Presso il Centro Polispecialistico Beccaria, il dottor Angelo Maurizio Clerici, neurologo varesino esperto in Neurofisiologia Clinica e Malattie del Sistema Nervoso Periferico, mette a disposizione dell’utenza la propria pluriennale esperienza nel campo della diagnostica clinica e neurofisiologica coadiuvato, per la parte strumentale, dalla dr.ssa Laura Pollini, Tecnico di Neurofisiopatologia. “Il principale obiettivo – spiega il Dr. Clerici – è quello di offrire al paziente una completa presa in carico con la possibilità di espletare in sede l’intero percorso valutativo: dall’inquadramento clinico alla diagnostica neurofisiologica, evitando in tal modo la dispersione di risorse e tempo”.

Presso il Centro Beccaria è possibile effettuare le seguenti prestazioni: visita Neurologica, Elettromiografia (EMG) Elettroneurografia e tecniche correlate (ENG), Potenziali Evocati Somatosensoriali (PESS), Potenziali Evocati Motori (PEM), Potenziali Evocati Visivi (PEV), Potenziali Evocati Acustici (PEA), Potenziali evocati sacrali, Elettroencefalogramma (EEG) basale ed in deprivazione di sonno.

“Un sicuro valore aggiunto – prosegue il Dr. Clerici – è rappresentato dalla possibilità di effettuare tali prestazioni sia singolarmente, sia mediante appositi pacchetti diagnostici nel caso in cui il paziente necessiti di più tipologie di esame (ad esempio: PESS e PEM ai 4 arti, EMG e PEM arti superiori e/o inferiori, EMG ai 4 arti). I pacchetti vengono inoltre effettuati in un’unica seduta ed a tariffa calmierata”.

vario

“L’iter diagnostico prevede – in genere – una prima visita neurologica e contestualmente la programmazione di eventuali indagini neurofisiologiche in relazione al quadro clinico. Il paziente può tuttavia effettuare le singole prestazioni anche tramite invio diretto da parte del Medico di Medicina Generale o dello Specialista”. Gli esami strumentali – spiega la dr.ssa Pollini – “sono in genere ben tollerati, non dolorosi, in alcuni casi lievemente fastidiosi (stimolazione elettrica o esame ad ago) ma non invasivi, potendo pertanto essere effettuati in qualunque fascia di età. Non sono richieste particolari precauzioni da parte del paziente e la durata dei test varia in relazione alla tipologia dell’esame”. Unica raccomandazione, segnalare sempre la presenza di Pace-Maker o Neurostimolatori.

Lo spettro di applicazione delle indagini neurofisiologiche è molto ampio, non limitato alla Neurologia ed abbraccia diverse discipline sia mediche che chirurgiche quali ad esempio la Neurochirurgia, l’Ortopedia, l’Oculistica, la Medicina Interna, la Diabetologia, l’Ematologia. In ambito Neurologico sono indicate in svariate condizioni e/o malattie che comportino sintomi quali formicolio, disturbo di forza, deficit muscolare, cervico-brachialgie, lombalgie, sciatalgie, ernia del disco, oltre a specifiche condizioni quali l’epilessia, i disturbi del sonno, le malattie neurodegenerative, le cefalee, le neuropatie/polineuropatie, le malattie neuromuscolari (miastenia gravie) e le malattie del motoneurone

di
Pubblicato il 08 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore