Daverio, Alberto Tognola scende di nuovo in campo

Storico sindaco di Daverio, carica che ha ricoperto dal 2006 al 2016, annuncia la sua candidatura alle prossime elezioni comunali che si terranno nel 2021

Primo consiglio comunale a Daverio

Alberto Tognola, storico sindaco di Daverio, carica che ha ricoperto dal 2006 al 2016, annuncia la sua candidatura alle prossime elezioni comunali che si terranno nel 2021. Sfiderà il sindaco attualmente in carica Franco Martino, ma con molta probabilità non sarà Martino l’ unico avversario di Tognola.

«Mi sono guardato indietro, e ho visto che il lavoro fatto nei dieci anni della mia attività di sindaco è un patrimonio enorme: un patrimonio che non può essere disperso, che deve essere portato avanti, che deve essere valorizzato e trasmesso ai giovani e alle future generazioni. E poi perché mi sono guardato attorno e ho visto che questi mesi, quelli del lockdown e del Covid, ci hanno detto tante cose. Una su tutte: i valori, quei valori che hanno guidato i miei mandati da sindaco, sono diventati ancora più attuali e ancora più importanti».

E Tognola spiega quali sono per lui questi valori: «Ambiente. Solidarietà. Educazione e formazione. Li ritenevamo importanti anni fa, insieme al gruppo di donne e uomini che mi accompagnò allora nell’avventura amministrativa. Oggi sono diventati capisaldi imprescindibili per chiunque voglia guardare al futuro. Il Covid ci ha sbattuto in faccia la stretta, strettissima relazione che c’è tra ambiente e vita, e ci ha mostrato tutti i problemi figli di una eccessiva presenza dell’uomo. Quella ambientale è la vera battaglia da combattere. Parlando di cose pratiche e molto vicine a noi: il nostro sistema di depurazione delle acque è obsoleto, e ARPA  nel settembre del 2019 ha contestato al nostro Comune dei valori fuori dai parametri.

Noi inquiniamo, e tanto, da anni – continua Tognola – . Le nostre acque inquinano il rio Mara, che a loro volta inquinano il Vajone, che a loro volta inquinano lo Strona e poi il Ticino. Da lì le nostre acque inquinate si gettano nel Po e, inquinate, vanno nel mar Adriatico. La dismissione del depuratore sarà il punto d’arrivo, ma intanto noi abbiamo il dovere di intervenire per fermare il danno che stiamo quotidianamente arrecando all’ambiente».

Ambiente, mobilità, solidarietà sono obiettivi comuni del gruppo che sostiene il candidato sindaco: «Sarà, anzi è, un gruppo completamente nuovo: formato da tanti giovani, che rappresenteranno il futuro amministrativo di questo Comune. Ognuno sta portando e porterà idee ed esperienze, e sarà un onore passare il mio testimone a questo nuovo gruppo di donne e uomini che vorranno hanno voluto mettersi in gioco per il bene e per il futuro di Daverio. Non è importante in quanti si parte, ma è importante in quanti si arriva: è così che si fanno le cose impossibili».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.