“Il Maggiore” riparte con Luca Zingaretti

Lo spettacolo è in programma per sabato 4 luglio

Al via la nuova stagione estiva de Il Maggiore, che partirà sabato 4 luglio con lo spettacolo La Sirena di e con Luca Zigaretti.

LO SPETTACOLO

Nel tardo autunno del 1938 due uomini si incontrano in una Torino a entrambi estranea. Paolo Corbèra è nato a Palermo, giovane laureato in Giurisprudenza, lavora come redattore de “La Stampa”. Rosario La Ciura è nato ad Aci Castello, ha settantacinque anni, ed oltre ad essere senatore, è il più illustre ellenista del tempo, autore di una stimata opera di alta erudizione e di viva poesia. Il primo risiede in un modesto alloggio di via Peyron e, deluso da avventure amorose di poco valore, si trova «in piena crisi di misantropia». Il secondo vive in «un vecchio palazzo malandato» di via Bertola ed è «infagottato in un cappotto vecchio con colletto di un astrakan spelacchiato», legge senza tregua riviste straniere, fuma sigari toscani e sputa spesso. I due sconosciuti si incontrano in un caffé di via Po («una specie di Ade» o «un adattissimo Limbo») e, a poco a poco, entrano in una garbata e cordiale confidenza. Tra riflessioni erudite, dialoghi sagaci, battute cinicamente ironiche, i due trascorrono il tempo conversando di letteratura, di antichità, di vecchie e nuove abitudini di vita. In un immaginario viaggio, geografico e temporale tra il Nord e il Sud, emerge un mondo costruito sulla passione e l’estasi. Nonostante Giuseppe Tomasi di Lampedusa sia noto soprattutto per Il Gattopardo, se si osserva la pur modesta opera letteraria dell’autore, non si può far a meno di annoverare tra i suoi capolavori anche quel piccolo gioiello che è Lighea (da cui è tratto lo spettacolo proposto). Pubblicato postumo nel 1961 per i tipi di Feltrinelli, questo racconto affascina sotto innumerevoli aspetti. Colpiscono le raffinate scelte semantiche che spaziano dall’italiano forbito al dialetto popolano, la precisa e attenta costruzione della sintassi, le scrupolose descrizioni di luoghi, personaggi, eventi, ma soprattutto sensazioni. Dalle pagine del racconto ambientato nella fredda Torino emerge con vigore la calda Sicilia: l’odore della salsedine, il sapore dei ricci di mare, il profumo di rosmarino sui Nèbrodi, il gusto del miele di Melilli, le raffiche di profumo degli agrumeti, «l’incanto di Castellammare, quando le stelle si specchiano nel mare che dorme e lo spirito di chi è coricato riverso fra i lentischi si perde nel vortice del cielo mentre il corpo, teso e all’erta, teme l’avvicinarsi dei demoni».

Di tutte queste sensazioni si arricchisce lo spettacolo La Sirena, accompagnato dalle musiche del Maestro Germano Mazzocchetti, di cui Luca Zingaretti non è solo interprete ma anche curatore della regia e dell’adattamento drammaturgico, trova spazio, in un percorso tra la carnalità del Presente e la spiritualità dell’Antichità, la ricchezza della poesia della terra siciliana su cui sembra palpitare quella melensa e liquorosa stasi del vivere che connota gran parte dei paesaggi e degli uomini.

BIGLIETTI IN VENDITA DA LUNEDì 22 GIUGNO
– online sul sito ufficiale de Il Maggiore
– presso la biglietteria del Teatro la sera di apertura per gli spettacoli dalle ore 18.00
– presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico della sede municipale di Piazza Garibaldi 15 – Pallanza dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30.

RIMBORSO BIGLIETTI 

Desideriamo inoltre rendere nota la nostra politica di rimborso in caso di maltempo e il protocollo di sicurezza anti Covid che sarà attivo per tutta la stagione e fino a diverse disposizioni di legge.

Gli spettacoli della nuova stagione si svolgeranno all’aperto, pertanto in caso di maltempo abbiamo predisposto una politica di rimborso dei biglietti. Se lo spettacolo dovesse essere annullato prima del suo inizio, i titoli di accesso saranno rimborsati al 100%.

Per ottenere il rimborso: coloro che hanno effettuato l’acquisto di persona, dovranno recarsi con i biglietti presso il botteghino del teatro o l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (Verbania-Pallanza). 
Per chi ha effettuato l’acquisto online, la piattaforma di ticketing provvederà automaticamente al rimborso. Nel caso, invece, in cui lo spettacolo venisse interrotto per maltempo in corso d’opera, NON sarà prevista la restituzione della somma versata.

SPETTACOLI IN SICUREZZA 

Vogliamo garantire una ritrovata normalità e serate ricche di emozioni ai nostri spettatori e ai nostri collaboratori, il tutto in piena sicurezza.
Per far questo è stato predisposto un protocollo di prevenzione e contenimento al fine di ottemperare a quanto previsto dalle linee guida per la riapertura delle attività ricreative.

Sono riportate di seguito le principali indicazioni:
1. È stata predisposta una adeguata informazione sulle misure di prevenzione mediante l’ausilio di apposita segnaletica e cartellonistica;
2. Tutti gli spazi sono stati riorganizzati, per garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale.
3. Il personale annoterà con autocertificazione i componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o le persone che per le disposizioni vigenti non rientrano alle distanze di sicurezza, in modo da poter consentire agli stessi la vicinanza inferiore al metro.
4. I dati personali richiesti in fase di prenotazione del biglietto saranno mantenuti per un periodo di 14 giorni.
5. Sarà vietato l’accesso in casi di temperatura superiore ai 37,5 °C.
6. Il personale presente alla postazione dedicata alla reception e cassa sarà dotato di strumenti di protezione quali mascherine e occhiali.
7. In aree ben evidenziate saranno disponibili i prodotti per l’igiene delle mani per i clienti e per il personale.
8. Nelle sedute è previsto un distanziamento minimo, tra una uno spettatore e l’altro, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro.
Questa misura non viene applicata per i nuclei familiari, i conviventi e le persone che in base alle disposizioni vigenti non sono soggette al distanziamento interpersonale.
9. Gli artisti interagiranno tra di loro nel rispetto delle raccomandazioni igienico comportamentali, il distanziamento dal palco al pubblico e dagli stessi al pubblico sarà di 2 metri.
10. Tutto il personale de Il Maggiore ha a disposizione dispositivi di protezione delle vie aeree (mascherine) quando opera negli spazi condivisi e/o a contatto con il pubblico.
11. Tutti gli spettatori dovranno indossare la mascherina dall’ingresso della struttura fino al raggiungimento del posto (per i bambini valgono le norme generali) e comunque ogni qualvolta ci si allontani dallo stesso.
12. Nelle sale all’interno della struttura, il numero massimo di spettatori è di200. Le sedie saranno poste in modo da tenere sempre la distanza di 1 metro.
13. Tutti gli ambienti sono puliti e disinfettati con frequenza compresi i locali e attrazioni, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza.
14. Verrà favorito il ricambio d’aria negli ambienti chiusi.
Inoltre, per tutte le produzioni teatrali, liriche, sinfoniche e di danza verranno seguite delle normative specifiche per ogni settore di riferimento.
È possibile consultare il protocollo di sicurezza completo sul nostro sito ufficiale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.