Un banco di alghe invade la darsena di Cazzago Brabbia, lotta contro il tempo per la rimozione

Un muro di alghe invade il porticciolo e le rive. Si teme l'inizio della putrefazione causa di odori e dell'eutrofizzazione del lago

porto di cazzago alghe

Un enorme banco di alghe “ormeggiato” nel porticciolo di Cazzago Brabbia. Preoccupa e richiede un intervento immediato il fenomeno che si è creato sulle sponde del lago di Varese dove di solito si vedono i cigni e l’approdo delle barche dei pescatori.

Nei giorni scorsi le alghe avevo formato un vero e proprio “isolotto” a largo del porto cazzaghese creando non pochi problemi alla navigazione. Il vento di ieri sera ha però spinto il banco a riva intasando il piccolo golfo della darsena.

Si tratta di un fenomeno naturale ma destinato a creare non pochi problemi, il primo e più evidente è alle barche che non possono lasciare il porticciolo. Nelle prossime ore, tuttavia, a questo problema si sommerà la putrefazione delle alghe, fonte di odori e con conseguenze anche sull’eutrofizzazione e l’inquinamento delle acque.

La situazione è stata anche monitorata dai tecnici di Arpa ma si attende l’intervento dei tecnici per la rimozione sempre più urgente delle alghe.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore