Problemi di sicurezza, chiusa per un tratto la ciclopedonale del lago di Comabbio

Importanti ammaloramenti alla base della decisione di chiudere la passerella in legno tra il km 2 e il km 3 circa nei comuni di Ternate e Comabbio

141tour comabbio

È stata chiusa per motivi di sicurezza la passerella di legno della pista ciclopedonale del Lago di Comabbio. 

A seguito di specifico sopralluogo effettuato oggi – lunedì 17 agosto – sulla passerella in legno della pista ciclopedonale nel tratto compreso tra il km 2 e il km 3 circa nei comuni di Ternate e Comabbio.

Alla base della decisione presa dalla Provincia di Varese sono stati riscontrati in alcuni punti importanti ammaloramenti del legno che costituisce la struttura portante dello stesso manufatto.

Visto che il deterioramento del materiale potrebbe determinare l’instabilità della passerella e quindi un potenziale pericolo per gli utenti, è stata emessa un’ordinanza di divieto di utilizzo della passerella a partire da oggi fino alla completa eliminazione delle cause che ne hanno determinato la chiusura.

In questi giorni i tecnici della Provincia provvederanno a ulteriori verifiche per predisporre il programma dei lavori di ripristino.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.