Quantcast

L’insegna del cinema Lux torna a splendere a Busto Arsizio con tanti film italiani

La programmazione del cineforum e degli appuntamenti del weekend per la piccola sala sinaghina dopo la lunga chiusura a causa del covid

cinema lux

Questo 2020 ha fatto capire che il mondo è uno solo, che un’influenza in Cina si possa diffondere velocemente in tutto il pianeta sconvolgendo la vita di tutti e che i confini non possono nulla: «Ci ha fatto però anche capire quali sono i nostri punti di forza e le nostre debolezze Ci ha fatto riscoprire il nostro Paese e i nostri prodotti – scrivono dal cinema Lux di Sacconago -.Proprio per questa ragione il Cinema Teatro Lux ha deciso di ripartire dall’Italia con lo slogan: Ripartiamo Cinema Italiano dedicando il ciclo di cineforum autunnale ai nostri grandi attori e registi».

Si inizia il 2 ottobre con Hamammet il film di Gianni Amelio che racconta gli ultimi sei mesi di vita di Bettino Craxi. Alcune riprese sono state realizzate a Legnano all’interno dei capannoni della fabbrica di turbine della Franco Tosi che, per l’occasione, sono stati trasformati in quelli dell’Ansaldo di Milano, dove si tenne nel 1989 lo storico congresso in cui Craxi aprì la crisi di governo. Altre scene furono girate a San Vittore Olona.

Il secondo film in programma è Volevo Nascondermi. Il film uscito nelle sale ad agosto, premiato ai Nastri d’Argento e al Festival di Berlino, che racconta la vita del pittore Antonio Ligabue: uno dei maestri e protagonisti fondamentali dell’arte contemporanea internazionale.

Con il film di Gabriele Mucino Gli anni più belli in programmazione il 16 e 18 ottobre si narra la storia di quattro amici nell’arco di quarant’anni, dal 1980 ad oggi, dall’adolescenza all’età adulta. Il film ha ottenuto 9 candidature ai Nastri d’Argento.

Ne Il sindaco del rione sanità Mario Martone rivisita Il capolavoro di Eduardo De Filippo. Don Antonio Barracano, “uomo d’onore” che sa distinguere tra “gente per bene e gente carogna”, è “Il Sindaco” del rione Sanità. Con la sua carismatica influenza e l’aiuto dell’amico medico amministra la giustizia secondo suoi personali criteri, al di fuori dello Stato e al di sopra delle parti.

Il grande passo è un film capace di far sognare che porta lo sguardo dello spettatore rivolto verso il cielo. Regia di Antonio Padovan con Stefano Fresi e Giuseppe Battiston che interpretano due fratelli che non si erano mai incontrati. Premiato a Torino Film Festival.

Semina il vento diretto da Danilo Caputo. Una storia di ribellione e rinascita, ambientata tra alberi d’olivo e scenari industriali del tarantino. E’ la storia di una giovane donna, Nica, che lotta per salvare la sua terra dai parassiti, naturali e sociali.

Padre Nostro è la storia di due ragazzini e dell’estate in cui fanno una scoperta terribile, la violenza degli adulti, e una meravigliosa, la forza dell’amicizia. Un bellissimo e straziante ritratto di un rapporto padre-figlio con un Pierfrancesco Favino magistrale infatti la sua interpretazione è stata premiata al Festival di Venezia con la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile.

Il film Le sorelle Macaluso scritto da Emma Dante, Elena Stancanelli e Giorgio Vasta, racconta l’infanzia, l’età adulta e la vecchiaia di cinque sorelle nate e cresciute in un appartamento all’ultimo piano di una palazzina nella periferia di Palermo. Una casa che porta i segni del tempo che passa come chi ci è cresciuto e chi ancora ci abita. La storia di cinque donne, di una famiglia, di chi va via, di chi resta e di chi resiste.

Non odiare è il drammatico racconto di un perdono storicamente impossibile. Mauro Mancini fa il suo esordio sul grande schermo con un delicato e toccante racconto per mostrare al pubblico come l’odio, qualunque sia la sua radice, possa portare solo all’infelicita e alla distruzione. Il protagonista interpretato da Alessandro Gassmann si trova a “tradire” Ippocrate per il bisogno di una piccola, grande giustizia personale. La domanda a cui lo spettatore sarà portato a dare una risposta personale è: “Cosa faresti se la persona che dovessi salvare fosse il tuo peggior nemico?

Lacci chiuderà il ciclo di cineforum d’autunno il 4 e 6 dicembre. E’ il bellissimo film di Daniele Luchetti, una struggente riflessione sui legami. Un cast di talento va a trattare la forza e la fragilità dei rapporti umani.

I gestori della storica sala cinematografica stanno pensando di proseguire anche con le iniziative di Cinema ed Incontri in cui ci sarà la presenza di ospiti per dibattere sugli argomenti trattati dal film ma per questo verranno dati aggiornamenti nelle prossime settimane.

Oltre al cineforum non va dimenticato neppure il pubblico più giovane ed abbiamo deciso di riprendere anche gli spettacoli del week end. Inizieremo con il film della Disney Onward oltre la Magia il 3-4-10 ottobre, torniamo al cinema italiano con
Odio l’estate di Aldo Giovanni e Giacomo a cui seguirà Sonic ed Il richiamo della foresta.

A breve sarà attiva la vendita dei biglietti e abbonamenti online in modo che gli ospiti possano scegliere il posto a sedere stando vicino ai propri congiunti ma distanti dagli altri spettatori nel rispetto della normativa vigente.

Programmazione Cineforum (Venerdì 21.15 Domenica 20.45)
02/10 – 04/10 Hammamet
09/10 – 11/10 Volevo nascondermi
16/10 – 18/10 Gli anni più belli
23/10 – 25/10 Il sindaco del rione sanità’
30/10 – 01/11 Il grande passo
06/11 – 08/11 Semina il vento
13/11 – 15/11 Padrenostro
20/11 – 22/11 Le sorelle Macaluso
27/11 – 29/11 Non odiare
04/12 – 06/12 Lacci

Cinema Week end (Sabato 21.00 e Domenica 17.00)
03/10 – 04/10 – 10/10 Onward – Oltre la magia
17/10 – 18/10 Odio l’estate
24/10 – 25/10 Sonic
31/10 – 01/11 Il richiamo della foresta

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore