“C’è la legionella, devo controllare i rubinetti”. Ma è una truffa

A seguito dei casi di legionellosi a Busto Arsizio a settembre, si sono moltiplicati i tentativi di truffa. Anche il sindaco di Cassano Poliseno mette in guardia

Generico 2018

Tornano i finti addetti del gas e i finti vigili, a Cassano Magnago, e il sindaco Nicola Poliseno mette in guardia.

Il primo cittadino invita i cittadini «a non aprire mai la porta agli sconosciuti che, sotto false parvenze di tecnici dell’acqua, del gas, del servizio elettrico o appartenenti alle Forze dell’ordine potrebbero indurre in errore il cittadino ed appropriarsi di denaro e preziosi».

«In questi giorni – spiega Poliseno – ci sono arrivate segnalazioni, da parte di cittadini cassanesi, della presenza di persone vestite da tecnici e in divisa di forze dell’ordine che, suonando al campanello di casa, allertano le famiglie sul rischio di legionella nell’acqua e chiedono di entrare in casa per controllare».

Si tratta appunto di una truffa, «nessun operatore è stato incaricato dal Comune o da altri enti a effettuare verifiche presso le abitazioni». La modalità di truffa che cita la legionella si è diffusa a partire da settembre, approfittando della paura generata dai casi (veri) di legionellosi registrati a Busto Arsizio.

La truffa porta-a-porta non è l’unica modalità, avverte Poliseno. «Diffidate dagli sconosciuti che si presentano a casa, che potrebbero contattarvi al mercato o in altri luoghi pubblici, nonché a interlocutori telefonici che chiedono denaro presentandosi come, avvocati, dipendenti comunali, bancari o appartenenti alle Forze dell’Ordine».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.