Quantcast

Maestra positiva al nido a Gallarate, a casa i bambini della classe

Attuate le misure previste da Ats, con l'isolamento dei bimbi per dieci giorni, limitato alla sola sezione

Avarie

La maestra è positiva al Coronavirus e i bimbi dell’asilo nido finiscono a casa per dieci giorni, in quarantena.

È successo in un asilo nido di Gallarate, gestito dalla cooperativa Il Melo, in centro. «Ci è stata comunicata la positività di un operatore dell’asilo nido, abbiamo prontamente comunicato ai genitori» spiega Rita Nichele, legale rappresentante della cooperativa che gestisce il nido.

L’asilo nido nel suo complesso rimane aperto, in virtù delle precauzioni – organizzative e di dispositivi di protezione – attuate per la riapertura in sicurezza. «Abbiamo comunicato come da Decreto all’Ats. E 
Ats ci ha rassicurato, che possiamo continuare a operare regolarmente», al di là della singola classe (solo quattro bimbi) messa in isolamento.

E questo in virtù di due elementi: «Gli operatori lavorao con maschere FFP2 a maggiore protezione rispetto alla sola mascherina chirurgica. E i bambini sono divisi in classi che non comunicano, né come spazi né come momenti». Le stesse operatrici non hanno momenti di incontro tra loro e questo minimizza i rischi.

Uno scenario con cui stanno convivendo diverse strutture educative (ogni giorno, ultimo al Casula di Varese), con periodi di quarantena per insegnanti e ragazzi, quando emerge un caso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore