Frontalieri e Malpensa, Alfieri e Bianchi “insieme per il bene della provincia di Varese”

I due parlamentari varesini illustrano le richieste su cui si stanno muovendo insieme per ottenere un intervento del governo

Malpensa riapre il Terminal 1

«Politicamente siamo su due fronti opposti, ci confrontiamo e continueremo a confrontarci anche duramente in Parlamento sui temi di politica nazionale, ma questo non ci impedisce di collaborare per il futuro del nostro territorio» Lo dicono i parlamentari varesini, il senatore Alessandro Alfieri (PD) e il deputato Matteo Bianchi (Lega), in una nota congiunta.

«Siamo di fronte ad una crisi senza precedenti e chi ha un ruolo nelle istituzioni è chiamato a costruire le soluzioni per poter sostenere e rilanciare concretamente la nostra economia. Questa settimana abbiamo avuto un primo scambio di idee e sulla provincia di Varese abbiamo individuato due aree di possibile collaborazione: al nord l’economia dei comuni di frontiera e al sud l’aeroporto di Malpensa».

Sono due evidenti specificità del territorio varesino. «Per quanto riguarda la fascia di confine – continuano Alfieri e Bianchi – i primi passi da fare sono quelli di ottenere tre obiettivi nel nuovo accordo fiscale con la Confederazione elvetica: non un euro di tasse in più per gli attuali frontalieri, non un euro in meno di risorse ai Comuni e per i futuri frontalieri migliori condizioni rispetto a quelle negoziate nel pre accordo del 2015».

Per quanto riguarda invece Malpensa i due parlamentari spiegano di volersi muovere «in due direzioni».

«Proprio in questi giorni stiamo lavorando per ottenere un fondo di sostegno per ristorare le perdite dei principali aeroporti lombardi, a partire da Malpensa, che sarà inserito in uno dei prossimi provvedimenti resi possibile dallo scostamento di bilancio approvato ieri all’unanimità dal parlamento. E abbiamo nel contempo avviato le interlocuzioni per chiudere, in questa fase così delicata, il traffico aereo di Linate e concentrarlo su Malpensa. Un’infrastruttura strategica che deve essere messa sullo stesso piano di Fiumicino anche sul versante delle sperimentazioni propedeutiche a risollevare il traffico aereo internazionale. Pensiamo sia possibile – concludono i due parlamentari varesini – costruire su questi obiettivi un fronte comune per il nostro territorio, pur partendo da posizioni politiche distanti».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.