Una nuova speciale ambulanza anti-virus per Sos Malnate

"Un'ambulanza anti-infettivi per proteggere i nostri soccorritori e permettergli di operare senza rischi ed in massima sicurezza"

sos malnate ambulanza delta

Sta per arrivare un nuovo mezzo a disposizione di Sos Malnate, ma non sarà un’ambulanza come le altre.

Si chiama “Delta” e ha la particolarità di avere un sistema a pressione negativa, quindi privo di saturazione e contro la diffusione del virus.

«Quando abbiamo dovuto progettare l’acquisto di una nuova ambulanza – spiegano dalla Onlus Malnatese – abbiamo pensato che non poteva essere come le altre. Questa pandemia ha cambiato anche il nostro modo di lavoro. L’ambulanza sarà dotata infatti di un sistema a “pressione negativa” progettato per avere un vano sanitario ad ambiente privo di saturazione batteriologica e contro la diffusione dei virus. Un’ambulanza anti-infettivi per proteggere i nostri soccorritori e permettergli di operare senza rischi ed in massima sicurezza. Qualche mese fa l’avremmo chiamato “optional”, ora diventa un presidio essenziale».

Per aiutare al pagamento della nuova ambulanza si può donare a questo link.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.