Bardello contro il passaggio dei tir: “Si vieti la circolazione sulla SP18”

Cresce il malcontento tra i cittadini. Il Sindaco chiede l'intervento urgente della Provincia. Una condotta idrica tracciata di netto ha causato infiltrazioni e crepe in alcune abitazioni

Rottura condotta a Bardello

Basta camion nel centro di Bardello. La circolazione dei mezzi pesanti per le vie del paese torna a creare polemica. Il Sindaco Luciano Puggioni richiede, per l’ennesima volta, l’intervento dell’ente Provincia per vietare la circolazione sulla strada Provinciale SP18 ai mezzi di trasporto superiori alle 42 tonnellate. L’ultimo episodio ha reso urgente la domanda di sicurezza.

Tutto parte da una grave rottura ad una condotta importante dell’acqua situata in Via Mazzini a Bardello, lungo la strada Provinciale SP18 che collega Biandronno. Si tratta del secondo problema in pochi anni. I tecnici sono subito intervenuti ma solo attorno alla mezzanotte hanno individuato  la tubazione.

Come avvenuto la volta precedente, il tubo appariva tranciato di netto. A impensierire non è solo il danno alla condotta ma anche la fuoriscita di acqua che va a infiltrarsi sotto  terreno creando uno scompenso statico a delle abitazioni limitrofe. Sulle case sono state progressivamente individuate delle crepe sulle pareti interne e esterne, tanto da richiedere lo sgombero di tre famiglie. 

La ragione di questi problemi, secondo l’amministratore di Biandronno, è da ricercare nel passaggio continuo di automezzi di grosse portate di peso, che trasportano ghiaia e conglomerato bituminoso: « Questi  – commenta il sindaco Puggioni – invece di percorrere la superstrada Besozzo / Vergiate, strada più consona a quei mezzi di trasporto ma con qualche insidia per la presenza di semafori, autovelox o pattuglie della Polizia Stradale che ne controllano il peso legale, preferiscono utilizzare la Provinciale Bardello / Vergiate lungo la quale, non essendoci controllo, possono tranquillamente fare ciò che la strada statale non gli permette. Oltretutto i mezzi che trasportano il conglomerato bituminoso (asfalto), sono la causa delle tante lamentele e proteste dei residenti di Bardello in quanto durante il transito, rilasciano un forte odore di catrame che rende l’aria irrespirabile».

Rottura condotta a Bardello

L’amministrazione di Bardello è dal 2015 che chiede un intervento della Provincia sulla SP 18 di sua competenza, con il divieto di transito agli automezzi superiori alle 42 Ton.

Il Comune vorrebbe che si creasse un anello con un senso unico per tutti gli altri autocarri . La strada poi, particolarmente stretta nell’abitato di Biandronno, provoca anche problemi alla viabilità ordinaria quando a incrociarsi sono proprio mezzi di tale portata.

Rottura condotta a Bardello

« La SP 18, dai rilevamenti effettuati, – fa notare Puggioni – registra il transito di circa 10.000 automezzi al giorno e 1.500 autocarri. È una strada strategica ma con molte criticità. Avevo inoltre richiesto nel 2017 alla Provincia la formazione di un passaggio pedonale rialzato, per dare sicurezza ai pedoni e per far rallentare i veicoli (compresi gli autocarri), che in entrata a Bardello da Biandronno viaggiano a velocità molto elevate. Mi era stata fatta la promessa ma, a distanza di anni e con i vari cambi di assessori e Funzionari Tecnici, ho appena ricevuto risposta che dice “se vuoi il passaggio pedonale rialzato te lo paghi tu”! Dopo varie promesse è da due anni che aspettiamo l’asfaltatura di un pezzo della SP 18 che attraversa il Centro abitato, ma ancora una volta niente! I miei Cittadini sono esausti a forza di sopportare tutto questo, spero di riuscire a tenerli ancora calmi perché sono preoccupato che stavolta non si limitino ad appendere le lenzuola ai balconi e alle ringhiere».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Viacolvento

    Secondo il sindaco di Bardello, i mezzi pesanti userebbero la provinciale Bardello-Vergiate per evitare i controlli della Besozzo-Vergiate, causando disagi ai suoi concittadini; mi pare che anche sulle strade provinciali la polizia locale possa operare controlli ed elevare sanzioni nel territorio comunale di propria competenza, per cui trovo strano che a Bardello non lo si faccia.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.