A Somma parte la raccolta firme per il referendum sull’eutanasia legale

È uno dei punti di sottoscrizione attivati in provincia di Varese dai volontari dell'associazione Luca Coscioni

referendum eutanasia

C’è anche Somma Lombardo tra i punti in cui – in tutta Italia – si può sottoscrivere la proposta di referendum popolare sull’eutanasia legale, avanzata dall’associazione Luca Coscioni e lanciata ufficialmente il 17 giugno scorso.

L’iniziativa a Somma è sostenuta da un gruppo di volontari, iscritti all’associazione Luca Coscioni, che saranno in piazza del municipio, a partire da questo weekend, 10-11 luglio, dalle 9 alle 12.

«Le successive date, sempre dalle 9 alle 12, saranno 17-18 luglio / 24-25 luglio e 31 luglio» dice Pamela De Rosa, una delle volontarie coinvolte. «Sono una persona con disabilità grave, la cosa mi potrebbe toccre anche direttamente. Ma credo che questa sia una battaglia di civiltà, non individuale: si può non sentirlo come scelta propria, ma con la proposta di legge si può garantire agli altri la libertà di sceglierlo» (foto: raccolta firme in Trentino, credit).

Il referendum sulla “eutanasia legale”

I referendum d’iniziativa popolare in Italia sono solo abrogativi, vale a dire che prevedono di eliminare in tutto o in parte una Legge esistente: il testo del referendum prevede una parziale abrogazione dell’art. 579 del codice penale (omicidio del consenziente), che impedisce la realizzazione di ciò che comunemente si intende per “eutanasia attiva”.

È la norma per cui sono finiti in tribunale parenti, conoscenti o attivisti che hanno aiutato persone a morire: era il caso ad esempio di Mina Welby e Marco Cappato, accusati per aver accompagnato in Svizzera a morire un malato di Sla, Davide Trentini (in quella occasione sono stati assolti, in primo grado e in appello, con una sentenza storica che evidenziava l’assenza di una Legge). Già nel 2019 la Corte Costituzionale aveva indicato la necessità di un intervento del legislatore, sempre rinviato dal Parlamento.

Raccolta firme anche a settembre

La raccolta di adesioni a Somma è resa possibile dalla presenza di due consiglieri comunali (Castrenze Calandra di Sinistra per Somma e Alberto Barcaro della Lega) che si sono resi disponibili per autenticare le firme.

«Saremo poi presenti anche a settembre, sempre di sabato e domenica» spiegano ancora i volontari attivi a Somma. Altre raccolte di firme per il referendum sono previste a Tradate, Varese e Busto Arsizio.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.