Gianetti Ruote, seconda convocazione al Mise per l’azienda di Ceriano Laghetto

I lavoratori della fabbrica sono in presidio davanti ai cancelli da un mese. Mercoledì 4 agosto il secondo appuntamento con proprietà e sindacati al Ministero

Ceriano Laghetto: Consiglio comunale aperto sulla Gianetti Ruote: "Si rischia effetto domino su altre aziende"

I lavoratori della Gianetti Ruote sono in presidio da un mese. Il 3 luglio è arrivata loro la lettere di licenziamento dalla proprietà della storica azienda che produce ruote per camion, tir e per le Harley Davidson: 152 famiglie coinvolte, con i dipendenti che però non si vogliono arrendere a questa prospettiva e hanno deciso di lottare per riuscire a proseguire nella produzione con un’altra proprietà.

Un primo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico a metà luglio non è andato a buon fine e il Ministro Giancarlo Giorgetti ha riconvocato le parti per mercoledì 4 agosto.

Nel frattempo davanti alla fabbrica si alternano i lavoratori che mattina, pomeriggio, sera e notte vigilano perchè non vengano portati via macchinari e prodotti: nel tendone si moltiplicano le visite di politici, altri lavoratori di aziende nelle stesse condizioni di tutto il territorio e semplici cittadini che arrivano per manifestare solidarietà.

Il 29 luglio si è anche tenuto un consiglio comunale aperto con le testimonianze dei dipendenti licenziati proprio nello spazio antistante i cancelli dell’azienda.

Ceriano Laghetto: Consiglio comunale aperto sulla Gianetti Ruote: “Si rischia effetto domino su altre aziende”

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.