Emilia Covini è la vincitrice di Giallo Stresa 2021

L'autrice di Bollate si è aggiudicata la prima posizione con "L'acquarello della regina": racconto ambientato tra Stresa e Baveno

premiazione giallo stresa 2021

Con “L’acquarello della regina”, Emilia Covini è la vincitrice di Giallo Stresa 2021. Nella serata di sabato 18 settembre la giuria ha premiato l’autrice di Bollate nel corso della cerimonia di chiusura al Palazzo dei Congressi di Stresa.

Col suo racconto ambientato tra Stresa e Baveno, Emilia Covini si è aggiudicata il primo premio correndo insieme agli altri 19 finalisti. In palio per la prima classificata, ci sarà la pubblicazione del proprio racconto su Giallo Mondadori e un dipinto del pittore stresiano Massimo Sala.

Seconda classificata Paola Varalli, originaria di Sesto Calende che vive a Milano, terza la varesina Laura Veroni, quarta la barese Chicca Maralfa e quinto l’italo svizzero Duilio Parietti originario di Luino.

Il racconto “La leggende dell’isola di San Giulio” di Barbara Girardi da Chieri si è invece guadagnato il premio “La voce del lago” e verrà pubblicato in versione audio a cura dell’attore Gerardo Placido. Un premio speciale è andato anche a Giacomo Ronchi, giovanissimo autore di 11 anni di Civitanova Marche. I premi sono stati consegnati dal sindaco Marcella Severino e dall’assessore alla Cultura Maria Grazia Bolongaro.

Sono stati ben 142 i racconti ce hanno partecipato all’edizione 2021 di Giallo Stresa.

Giallo Stresa è stato organizzato dall’assessorato alla Cultura e Turismo della Città di Stresa in collaborazione con il Giallo Mondadori, con il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia del Verbano Cusio Ossola, Comunità di Lavoro Regio Insubrica, Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola, Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola, Associazione Gente di Lago e di Fiume, Terre Borromeo, Soroptimist International Club Verbano, Lions Club Verbano Borromeo e il supporto di Ricola che ha offerto caramelle molto gradite dai presenti. Il comitato organizzativo è composto da Maria Grazia Bolongaro, assessore alla Cultura e Turismo, Maria Elisa Gualandris, giornalista e scrittrice e Ambretta Sampietro ideatrice del premio.

Cogliamo l’occasione per segnalarvi un altro appuntamento: il 25 settembre, alle 17, sulla terrazza del Gigi Bar a Stresa l’ex modella americana E.J. Moran presenterà il suo “Delitti di alta moda” (ed. Macchione) tradotto in italiano da Candia Camaggi che sarà presente e ci parlerà dell’arte della traduzione. Si tratta di un appassionante giallo ambientato nel mondo della moda, con prefazione dell’attrice e modella Carrè Otis. L’incontro si svolgerà in italiano e in inglese, saranno disponibili copie del romanzo in entrambe le lingue.

 

di
Pubblicato il 19 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.