A Besozzo torna il festival “Storie in tasca”

Appuntamento al Teatro Duse da venerdì 8 ottobre e fino a domenica 10 ottobre per tanti appuntamenti realizzati dal Club Teatro del Ccr di Ispra, in collaborazione con il Comune di Besozzo

Luci accese in teatro

“Più passa il tempo, più ci rendiamo conto quanto sia importante raccontare storie. In questi ultimi due anni, così terribilmente costretti all’isolamento, alla lontananza dagli altri, ogni volta che siamo tornati a raccontare storie siamo rinati. Ci siamo ritrovati”. Inizia così la presentazione di “Storie in tasca”, il Festival Internazionale di Narrazione che torna a Besozzo per una nuova edizione e con un programma che si terrà per tutto il fine settimana.

L’appuntamento è al Teatro Duse da venerdì 8 e fino a domenica 10 ottobre, realizzati dal Club Teatro del Ccr di Ispra, in collaborazione con il Comune di Besozzo: «Si torna ad aprire il teatro e a riassaporare lo spettacolo dal vivo. Come amministrazione sosteniamo questa iniziativa ed è l’occasione per avere a Besozzo professionisti di qualità. Il primo spettacolo è in lingua francese e permette di coinvolgere anche un pubblico straniero, studenti o appassionati che vogliono cogliere questa possibilità», spiega Silvia Sartorio, assessore alla Cultura.

Giunto alla sua decima edizione, il festival presenta un programma di narratori professionisti e dà uno spazio a due gruppi amatoriali di storytellers. «Sono solo tre giorni di festival, ma alla fine il pubblico avrà ascoltato talmente tante storie, diverse, vicine o lontane e con così tante possibilità di riconoscersi, che una volta usciti, avrà ben chiaro che senza non potrà andare da nessuna parte. Senza le storie non siamo nessuno», spiega Silvia Frasson, direttrice artistica del Festival.

Il festival è organizzato dall’associazione Club teatro del CCR di Ispra col patrocinio del Comune di Besozzo, e il supporto di sponsor quali l’Hotel Europa di Ispra. Il festival si terrà anche quest’anno nel pieno rispetto delle norme anti-Covid19. Tutti gli spettacoli sono a offerta libera, ma i posti limitati. La prenotazione è richiesta contattando: email: info@eurartccr.com, tel: +39 340 4006820. Tutto il programma: http://www.storieintasca.it/

Il dettaglio del programma di Storie in Tasca 2021:

Venerdì, 8 ottobre
– ore 19.30: Apertura Festival
– ore 19:45: Carmelo Massimo Torre e Dorotea Mele ”e(s)senza suono”
Intrattenimento musicale per celebrare il decennale del Festival
– ore 20:30: Clara Cicera “Au bout du couloir à droite” (spettacolo teatrale in lingua francese)
– ore 21:30: Intervallo con rinfresco
– ore 22:00: Gabriele Genovese “Brevi giorni e lunghe notti”

Sabato 9 ottobre 
– ore 19:30: Apertura serata
– ore 19:45: Gruppo amatoriale Racconto quindi Esisto ”Le storie siamo noi”
– ore 20:45: Intervallo con rinfresco
– ore 21:15: Oscar De Summa “L’ultima eredità”

Domenica 10 ottobre
– ore 18:30: Apertura serata
– ore 18:45: Gruppo amatoriale Club di Teatro CCR “Arrabbiati”
– ore 19:30: Intervallo con rinfresco
– ore 20:00: Manuela De Meo “Manzoni senza Filtro”

Tutti gli spettacoli hanno ingresso ad offerta libera, ma i posti sono limitati. La prenotazione è richiesta contattando: email: info@eurartccr.com – tel: +39 340 4006820.

Per maggiori informazioni su spettacoli e artisti visitate il sito www.storieintasca.it o la pagina Facebook omonima.

Adelia Brigo
adelia.brigo@varesenews.it

Raccontare il territorio è la nostra missione. Lo facciamo con serietà e attenzione verso i lettori. Aiutaci a far crescere il nostro progetto.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.