Ragazzi allo Spazio Yak per Lemon therapy: spettacolo e terapia di gruppo

Per Halloween la prima serata SpecialYak organizzata dagli adolescenti di InstaYak propone uno spettacolo nato da un'indagine tra ragazzi trasformata in commedia teatrale

eventi varese

“Cosa è successo durante l’adolescenza? Come la ricordiamo? Anni di passaggio, di scoperta, di divertimento, ma anche di inquietudine, paure, malesseri legati a quel passaggio da bambino ad adulto. Cosa saremmo oggi senza quel gomitolo di emozioni che, piano piano, in quegli anni abbiamo imparato a sbrogliare?”
Queste le domande alla base dello spettacolo Lemon Therapy di Chiara Boscaro (Karakorum Teatro) e Marco Di Stefano (Confraternita del Chianti), dedicato agli adolescenti di tutte le età.

Proprio Lemon Therapy è lo spettacolo scelto dai ragazzi del laboratorio InstaYak (laboratorio della YakSchool dedicato ai ragazzi tra i 14 e i 18 anni) per la prima serata di SpecialYak 2021 domenica 31 ottobre alla Piramide di piazza De Salvo 6 alle 18.30. Un crepuscolo di Halloween dove riflettere con una divertente “terapia di gruppo” sull’adolescenza, con le sue prime scoperte, primi baci, prime volte.

Uno spettacolo che nasce dai ragazzi

Lemon Therapy è un lavoro che nasce da un’indagine durata sette mesi fatta di interviste, incontri e laboratori con ragazzi dagli 11 ai 20 anni, i loro genitori e gli insegnanti.
Lo spettacolo parte quindi dai ragazzi, dalle scuole, luogo in cui si sente sempre più l’esigenza di affrontare un argomento spinoso qual è quello della sessualità in età adolescenziale, in termini di relazione ed educazione all’affettività.

Utilizzando lo strumento teatro e mettendo al centro di questi incontri e laboratori il corpo, un corpo che sta cambiando, Enrico Lombardi e Alice Melloni (entrambi registi e interpreti dello spettacolo) sono riusciti ad entrare in contatto con i ragazzi, aiutandoli a raccontare le loro emozioni, per arrivare a comprendere come i tempi sono cambiati, cosa provano oggi, quali sono i loro dubbi, le loro certezze e come vivono la loro sessualità.

L’epoca delle passioni tristi, delle non scelte, dove la risposta a tutto è “boh!”: la stagione dell’adolescenza dove il desiderio è di essere contemporaneamente come tutti gli altri e come nessun altro. Esistono nodi intergenerazionali? La prima volta, l’attesa, la tensione, la sperimentazione, la scoperta di sé e dell’incontro con l’altro: chi sono io? Come sono cambiato?

Il percorso infine ha visto entrare come autori del testo Chiara Boscaro e Marco di Stefano, giovani ma già affermati autori milanesi. Nelle loro mani questo materiale è diventato una commedia che vede P. un trentacinquenne che ha rimosso completamente il ricordo della sua adolescenza, aiutato da V. una psicoterapeuta che lo segue durante una “originale” terapia che prevede anche l’interazione con il pubblico in sala.

È così che ha preso forma Lemon Therapy, una commedia leggera ma non superficiale, che non vuole solo far ridere, non pretende di dare risposte, lascia spazio alla riflessione e lancia provocazioni sul tema, senza scimmiottare o prendere in giro il mondo adolescenziale ma cogliendo l’ironia, la crudeltà e la tragicità di quella complicata età.

Le scenografie sono di Rewik Grossi, i video di Stefania Centonze, grafica e illustrazione di Gabriele Ferrari, organizzazione di Alberta Froldi. Lemon therapy è una produzione Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete.
Il biglietto costa 12 euro, ridotto a 6€ per i minorenni che si presentano in due. È possibile acquistarlo sul sito della compagnia teatrale. 
Per i maggiori di 12 anni è necessario il Green Pass.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.