Incidente nella notte ad Arcisate, dispiego di mezzi e soccorritori per quattro persone rimaste ferite

Coinvolte quattro persone: due donne di 27 e 35 anni e due uomini di 31 e 50 anni ricoverati al Circolo, all'ospedale di Legnano e al Sant'Anna di Como

elisoccorso notte

Grosso dispiegamento di mezzi e soccorritori nella notte tra sabato 22 e domenica 23 gennaio ad Arcisate dove si è verificato un grave incidente stradale fortunatamente senza feriti in pericolo di vita.

Un’auto è finita fuori strada contro un’ostacolo in via Giacomini, nei pressi della scuola elementare Schwarz. L’impatto è stato molto violento e si è messa in moto una cospicua macchina dei soccorsi.

Sono intervenute quattro ambulanze, l’automedica e anche l’elisoccorso decollato da Como. Secondo le prime informazioni sarebbero rimaste coinvolte quattro persone: due donne di 27 e 35 anni e due uomini di 31 e 50 anni. Tutti sono stati ricoverati negli ospedali di Circolo, Legnano e il Sant’anna di Como con feriti compatibili con un codice giallo.

Sul posto anche i vigili del fuoco e la polizia stradale. L’incidente è avvenuto intorno alle 3.30 di notte. Soccorsi sul posto fino all’alba.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.