Percepiva l’assegno Inps, ma abitava in Argentina. Sequestrati dalla Gdf di Como 60 mila euro

Il cittadino italiano residente da anni all'estero, è indagato per aver indebitamente percepito l’assegno sociale

Guardia di Finanza Como

Nei giorni scorsi, i Finanzieri della Compagnia di Menaggio hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari reali emessa dal G.I.P del Tribunale di Como, con la quale è stato disposto il sequestro preventivo di denaro, nei confronti di un cittadino italiano residente da anni in Argentina, indagato per aver indebitamente percepito dall’INPS l’assegno sociale, incassando un totale di 62.200 €.

Le indagini condotte dalle Fiamme Gialle lariane hanno consentito di individuare il cittadino, residente in un comune dell’Alto Lago, e di ricostruirne la posizione finanziaria e patrimoniale anche attraverso l’analisi dei flussi bancari. L’attività svolta permetteva, così, di accertare l’indebita percezione del beneficio a partire dal 2013, momento in cui lo stesso trasferiva la propria residenza in Argentina senza comunicarlo all’Istituto Previdenziale.

Al fine di ottenere informazioni sull’uomo indagato, i Finanzieri hanno attivato i canali internazionali per lo scambio di informazioni, attraverso il Comando Generale del Corpo, avendo così la certezza che fosse ancora in vita e residente tuttora in Argentina.
L’attività si concludeva, quindi, con il sequestro delle disponibilità sul conto corrente italiano intestato all’indagato dove venivano accreditate le somme erogate dall’I.N.P.S. Resta ferma la presunzione d’innocenza del soggetto denunciato penalmente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.