Presidio a Malpensa: ambientalisti contro i progetti di espansione dell’aeroporto

Circa 80 persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata da Unicomal. Presente anche la presidente di Legambiente

presidio Unicomal a Malpensa

Erano circa 80 le persone che questa mattina hanno partecipato al presidio nell’area arrivi del Terminal 1 di Malpensa. Convocate da Unicomal ( l’Unione dei comitati Malpensa) sono arrivate molte più persone di quanto gli organizzatori si attendessero: « Questo presidio è nato per mantenere viva l’attenzione sul tema dello sviluppo di questo territorio – ha spiegato il coordinatore Massimo Uboldi –  Come Unicomal vogliamo organizzare un convegno a cui invitare tutte le parti coinvolte, istituzioni e associazioni ma non è questo il momento. Peccato che SEA ci abbia negato l’autorizzazione, hanno perso l’organizzazione per dimostrato di volere davvero il dialogo con i cittadini residenti».

Il tema dello sviluppo dell’area di Malpensa è al centro del dibattito da tempo: « Da 22 anni si discute di sviluppo attorno allo scalo di Malpensa, sorto come una cattedrale nel deserto, tant’è che ancora oggi si progettano infrastrutture di collegamento. Ma questa è un’area densamente popolata, i progetti andrebbero inseriti in una VAS , valutazione di impatto ambientale strategica, e in una Vis, valutazione d’impatto sanitario, legata ai voli aerei e alla trasmissione del virus, come dicono le normative»

Tra i presenti anche la presidente di Legambiente Barbara Meggetto che ha ribadito il suo no al Masterplan 35 e al suo sviluppo impattante all’interno del Parco del Ticino.

presidio Unicomal a Malpensa

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.