Varese

Anno scolastico all’estero, a Varese più di 60 studenti si raccontano

Domenica 22 maggio più di 60 studenti si daranno appuntamento in Piazza della Repubblica per partecipare ad una giornata dedicata alla mobilità internazionale, attraverso un “urban game” originale e coinvolgente

21 Maggio 2002 - 21 Maggio 2022

Domenica 22 maggio più di 60 studenti si daranno appuntamento in Piazza della Repubblica per partecipare ad una giornata dedicata alla mobilità internazionale, attraverso un “urban game” originale e coinvolgente. Saranno presenti anche il sindaco Galimberti e l’assessore alle politiche giovanili.

Un trimestre, un semestre o un anno scolastico all’estero sui banchi di un liceo oltreoceano o davanti alla lavagna di una scuola straniera: è l’avventura scelta da più di 60 studenti varesini che hanno deciso di partire con l’High School Program promosso da WEP, che permette alle ragazze e ai ragazzi della quarta superiore di frequentare una scuola in un altro paese, ospitati da una famiglia del posto.

Per prepararsi al meglio per l’imminente avventura, gli studenti coinvolti si raduneranno domenica 22 maggio in presenza del Sindaco Davide Galimberti e dell’Assessore alle politiche giovanili, alle ore 10:00 presso Piazza della Repubblica, che sarà l’area di check-in da dove partirà l’urban game WEP Challenge: i futuri partenti – divisi in squadre – si muoveranno nella città e potranno mettersi alla prova con sfide e giochi. Una modalità scelta per favorire il confronto fra coetanei, rendendo diretto ed efficace il dialogo e lo scambio. Informazioni, conoscenze e curiosità sui paesi ospitanti si intrecceranno con le attività ludiche a cui prenderanno parte anche i WEP buddies, gli studenti che hanno già vissuto l’esperienza all’estero.

Un’intera giornata dedicata alla mobilità internazionale con contenuti, sfide e percorsi elaborati ad hoc per conoscere da vicino – attraverso il gioco – cultura, tradizioni e aneddoti dei paesi stranieri che ospiteranno i liceali varesini. Ogni sfida mira a sviluppare un’area di apprendimento, come ad esempio: una prova creativa per mettere in mostra il patrimonio artistico della città e le doti di comunicazione dei ragazzi che dovranno riprodurre una cartolina “vivente” fotografata da uno sconosciuto; una prova di velocità, logica e problem solving per risolvere imprevisti; una prova sulla multiculturalità intervistando un ristorante etnico per farsi dare la ricetta di un piatto caratteristico.

Lo staff WEP sarà impegnato in prima persona a seguire tutti gli studenti in giro per la città, fino al rientro presso il punto di ritrovo per la premiazione.

Dando uno sguardo ai dati, rispetto all’anno precedente, si conferma il grande interesse per i paesi anglofoni: UK in grande crescita (+51%) a testimonianza del fatto che la Brexit non ha avuto conseguenze negative, solo qualche passaggio burocratico in più. In generale UK, Irlanda (+45%) e Canada (+28%) hanno compensato la diminuzione di disponibilità degli USA – che dopo due anni di pandemia hanno ridotto la concessione di visti – e anche l’incertezza sulla riapertura di Australia e Nuova Zelanda. Questi due paesi riaccolgono studenti per la prima volta dopo due anni. Da notare l’interesse per la Spagna (+61%) e anche per il Canada francofono, in linea con l’evidente crescente interesse per il francese (Francia + 28%, Belgio +50%).

Roberta Casadidio, direttrice dei programmi scolastici WEP: “Finalmente quest’anno possiamo rivedere i ragazzi, andremo in 15 città italiane, i gruppi sono molto numerosi e, nel complesso, sarà l’evento più grande di sempre. Nonostante si tratti di un’esperienza di mobilità, il periodo scolastico all’estero durante le superiori non ha risentito della pandemia, sembra che i ragazzi abbiano ancora più voglia di scoprire il mondo e mettersi alla prova con un’esperienza di vita che permetterà loro di imparare molto anche di se stessi. La formazione pre-partenza è un momento molto emozionante perchè è l’ultimo passo prima della effettiva partenza, sarà entusiasmante anche per lo staff perché interagire direttamente con i ragazzi è uno degli aspetti più belli del nostro lavoro”.

COS’È WEP CHALLENGE?

varie

Il Challenge è una parte dell’Orientation WEP, il percorso di formazione pre-partenza per i ragazzi che spiccheranno il volo quest’estate. Coinvolgerà 15 città su tutto il territorio italiano, 2.000 ragazzi, 70 persone di staff e tantissimi WEP Buddies. Oltre a partecipare all’evento i ragazzi faranno anche una parte di formazione su WEP Campus, una piattaforma online delineata in un percorso a tappe strutturate per affrontare insieme ogni aspetto dell’avventura che si apprestano a vivere all’estero.

WEP Challenge, l’evento in presenza del 22 maggio, sarà in contemporanea a Milano, Torino, Asti, Brescia, Lecco, Trento, Treviso, Varese, Roma, Bologna, Firenze, Ancona, Bari, Catania, Cagliari e sarà ricco di sfide, giochi, divertimento per centinaia di ragazzi e ragazze divisi in squadre.

18 Maggio 2022
Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.