Sei chili di droga sequestrata dalla Finanza di Como che arresta quattro persone

Diciassette in tutto i denunciati. Nel corso delle indagini rinvenuti un machete e una fedele riproduzione di una pistola Beretta 92 priva del tappo rosso, munita di 100 cartucce a salve

Generico 27 Jun 2022

Diciassette denunce e sei chili di droga tolti dal mercato pronti per essere immessi nelle piazze dispaccio. È l’esito dell’operazione antidroga portata a segno dalla guardia di finanza di Como.

L’attività investigativa, svolta sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Como, hanno concluso una strutturata operazione antidroga che ha sradicato l’organizzazione portando complessivamente alla denuncia di 17 soggetti, di cui quattro tratti in arresto in flagranza di reato (già condannati) ed al sequestro di oltre 6 kg. di marijuana, di 400 gr. circa di hashish e di denaro contante per un importo complessivo di € 21.925,00.

Le attività d’indagine sono iniziate dopo il sequestro di modiche quantità di hashish, avvenuto a luglio 2021, nei confronti di un giovane nei pressi del comune di Veniano (CO). I successivi approfondimenti hanno condotto a circoscrivere il perimetro d’indagine attorno a due soggetti, di origine colombiana, residenti nel medesimo comune.

In particolare, sin dai primi accertamenti, è emerso come l’abitazione di quest’ultimi fosse un punto di riferimento per numerosissimi giovani della zona, che vi facevano ingresso, per uscire a distanza di pochi minuti, tanto da far desumere che all’interno fosse gestita un’attività illecita connessa allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività d’indagine così intrapresa consentiva di acquisire concreti elementi di prova a carico dei due soggetti, in qualità di procacciatori e materiali esecutori di numerosissime cessioni di sostanze stupefacenti, per lo più hashish e marijuana e di ricostruire una fittissima rete di distribuzione di droga, perpetrata nei comuni di Veniano ed Appiano Gentile anche nei confronti di soggetti minorenni.

A conclusione delle attività investigative, durate circa 3 mesi, è stato ricostruito l’approvvigionamento di 11 kg. di sostanza stupefacente del tipo marijuana, di oltre 5 kg. di sostanza stupefacente del tipo hashish e non meno di 143 cessioni delle medesime sostanze, per le cui responsabilità, fatta la salva la presunzione di innocenza delle persone denunciate, sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Como tutti i soggetti ritenuti compartecipi nell’attività di spaccio, tra cui figurano ulteriori 2 persone fisiche per aver ricettato il profitto proveniente da detti reati. Infine, allo scopo di corroborare ulteriormente le ipotesi di reato, la locale Procura della Repubblica ha disposto l’esecuzione di mirate attività di perquisizione nei confronti dei soggetti indagati, nel corso delle quali sono stati rinvenuti ulteriori 330 gr. tra marijuana e hashish, un machete e una fedele riproduzione di una pistola Beretta 92, priva del tappo rosso, munita di 100 cartucce a salve.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 01 Luglio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.