Di Toro: “I diritti dei bambini sono la speranza per il futuro”

I giocolieri di Sbocc animeranno la marcia di Varese in occasione della giornata internazionale di venerdì 17 novembre. Al centro il tema della pace

giocolieri giornata internazionale del bambino speciale uisp varese

La Giornata Mondiale dei diritti dei bambini si celebra il 20 novembre di ogni anno. La data scelta coincide con il giorno cui l’Assemblea generale Onu adottò la Dichiarazione dei diritti del fanciullo, nel 1959, e la Convenzione sui diritti del fanciullo, nel 1989.

«Un Paese che rispetta i diritti dei bambini si apre al futuro» afferma Rita Di Toro, presidente di Uisp Varese, citando in particolare l’articolo 3: “siamo tutti uguali indipentemente dal colore della pelle, della razza, della lingua, della religione, delle opinioni politiche e delle condizioni personali e sociali”.

Uno dei diritti fondamentali per i bambini è il gioco. «Il gioco è la linfa vitale per ciascun bambino e accompagna tutte le fasi di sviluppo per favorire l’aspetto cognitivo-relazionale ed è considerato strumento indispensabile per la crescita – dice ancora Di Toro-. Attraverso il gioco il bambino sviluppa tantissime capacità come la comunicazione, la creatività, il dominio delle proprie emozioni. Il gioco, inoltre, è uno strumento per conoscere la realtà esterna ed instaurare rapporti con gli altri attraverso i quali trasmette competenze e apprende nuove abilità».

Rita di Toro cita anche alcune teorie di pedagogie sul gioco. «Jean Piaget, ad esempio, connette il gioco allo sviluppo cognitivo del bambino e distingue tra giochi di esercizio, giochi simbolici e giochi di regole. Secondo Freud, il gioco libera le emozioni e al tempo stesso permette di controllarle. Per Maria Montessori è fondamentale mettere a disposizione dei bambini un adeguato e materiali che stimolino il fanciullo a dedicarsi ad attività costruttive».

Due giocolieri di Sbocc-l’arte che sboccia, scuola di circo di Cardano al Campo affiliata alla Uisp, animeranno la diciassettesima edizione della marcia dei diritti di Varese, che quest’anno avrà al centro il tema della pace. L’iniziativa – promossa dal Comune di Varese e da Progetto Zattera – inizierà alle 10 di questo venerdì, con partenza in piazza Repubblica e arrivo ai Giardini Estensi.
Un giocoliere si sposterà sui trampoli e l’altro in motociclo. Gli artisti interagiranno con i piccoli partecipanti alla manifestazione coinvolgendoli in divertenti momenti di animazione. L’evento prevede anche il coinvolgimento degli alpini, dei volontari di Unicef e di circa un migliaio di alunni delle scuole primarie di Varese.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli su VareseNews

di
Pubblicato il 15 Novembre 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.