Al basket della Uisp il Premio Cantello 2023

Il riconoscimento è andato al "commissioner" Renato Vagaggini, l'uomo che fa giocare tutti a pallacanestro

renato vagaggini premio cantello

Importantissimo riconoscimento per la Uisp Varese e per Renato Vagaggini, con la consegna del prestigioso premio Cantello 2023 (l’ambito riconoscimento sportivo che in passato ha visto premiati atleti e dirigenti del valore di Andrea Meneghin, Antonello Riva, Giuseppe Marotta, Antonio Rossi, Vincenzo Nibali, Federica Cesarini, la Pallacanestro Varese, I Mastini Hockey Varese…) quale premio per l’enorme attività giovanile e senior svolta per dare la possibilità a tutti di giocare a pallacanestro.

«Una soddisfazione enorme – dice un emozionato Renato Vagaggini, storico commissioner e organizzatore dei campionati di basket Uisp Varese – ed un vanto per tutta la Uisp Varese ricevere simile importante riconoscimento. Merito da ascrivere e da dividere con l’intera macchina organizzativa che mi affianca: Monica Giacobbo, Lorenzo Favretto e Stefano Bianchi (oltre al programma informatico fornito da ADR Comunicazione di Riccardo Brivio). Ma fondamentale è anche – conclude – l’apporto dato da chi lavora e ci assiste in sede Uisp Varese, a partire da Giacomo Paleni, Rita Di Toro, Sara Giusti e tutte le ragazze che lavorano per noi».

Ricordiamo che ci sono ben 203 squadre iscritte ai campionati senior, Under (dalla categoria Under 12 agli Under 8 ed anche una Under 13 femminile) e anche di minibasket: si svolgono circa 2200 partite (da ottobre a maggio) con circa 5000 tesserati di Società delle Province di Varese, Milano, Como, Vercelli, Verbania e Novara: numeri “da fantascienza” e sempre in crescita, di anno in anno. Ormai si può dire che il mondo amatoriale della pallacanestro varesina sia targato UISP !

Divertimento, agonismo ed anche un bel livello tecnico sono le caratteristiche dei tornei, che si svolgono anche grazie ad un consolidato gruppo arbitri (circa una cinquantina) sempre disponibile e ben preparato.

«Dopo gli anni bui del Covid – dice Renato Vagaggini – non era scontato ripartire così di slancio: soprattutto i ragazzi avevano disimparato ad andare in palestra ed avevano sostituito l’attività fisica con ben altri interessi molto meno “sportivi”. Far loro riscoprire la passione e la voglia di stare in gruppo, in palestra, a sudare sul parquet, insieme agli amici è la soddisfazione più grossa che ci possa essere».

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli su VareseNews

di
Pubblicato il 13 Dicembre 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.