120 imprese lombarde incontrano Leonardo Elicotteri con la regia di Regione Lombardia

L’obiettivo è consolidare, rafforzare e integrare le capacità e le competenze distribuite sul territorio e nelle Pmi per affrontare la crescita del mercato globale e le nuove competizioni che in esso si stanno generand

leonardo elicotteri

La Lombardia spinge sulla politica industriale e anche questa volta anticipa i tempi, creando esempi da seguire sia a livello nazionale sia europeo. É quanto sta avvenendo nella regione-locomotiva in termini di nuova strategia di sostegno alle imprese orientata al concetto di filiere, ovvero al consolidamento dei rapporti tra mondo produttivo, mondo accademico e scientifico e istituti formativi per la creazione di veri eco-sistemi. La parola chiave, dunque, è progettualità e questo sforzo a medio-lungo termine avviene in un momento in cui c’è ottimismo da parte degli imprenditori.

Un percorso iniziato oltre un anno fa con l’intuizione dell’assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi, regista dell’operazione; una visione precisa partita con una manifestazione di interesse per riconoscere e supportare il rafforzamento, la resilienza e la competitività delle filiere produttive e di servizi e degli ecosistemi industriali, produttivi ed economici del proprio territorio e poi sviluppata con misure specifiche a supporto come, da ultimo, il bando da circa 40 milioni di euro. Una strategia di politica industriale a carattere europeista, in quanto il percorso è figlio di un indirizzo adottato a Bruxelles dal commissario Thierry Breton, che ha scelto 14 ecosistemi strategici su cui concentrare l’azione. Regione Lombardia ha aggiunto alla ricetta europea un grado di flessibilità, lasciando libertà agli imprenditori di manifestare i propri progetti anche al di là dei settori ‘privilegiati’ dall’Europa.

Un progetto che si è rilevato vincente, come dimostrano le 63 filiere già riconosciute da Regione Lombardia che complessivamente raggruppano al loro interno quasi 1400 soggetti tra imprese, associazioni di categoria, università, centri di ricerca e altri stakeholder importanti.

A fronte di questo successo la Regione, con l’assessore Guidesi, ha voluto fare qualcosa in più decidendo di intraprendere un’attività di individuazione e di raccordo tra leader mondiali di specifici settori e aziende lombarde potenzialmente interessate a partecipare a specifiche filiere settoriali. È il caso di circa 120 imprese lombarde che, grazie alla Regione e alle associazioni di
categoria, hanno beneficiato oggi (martedì 9 luglio) di un punto di incontro con Leonardo Elicotteri, grande player globale del settore aeronautico, volto alla presentazione delle iniziative di Leonardo per il rafforzamento della propria filiera.

Durante l’incontro tenutosi a Palazzo Lombardia, il management di Leonardo Elicotteri ha voluto dare evidenza delle sfide produttive legate alla significativa crescita degli ordini nel mercato elicotteristico mondiale e delle esigenze ad essa legate in termini di sviluppo di fonti complementari e quindi di capacità di fornitura da parte delle imprese.

I lavori ed il confronto hanno permesso di acquisire informazioni specifiche sulle aree di produzione e sulle tematiche sulle quali c’è maggior bisogno di allargare la dimensione quantitativa delle catene di fornitura, nonché le modalità attraverso cui nei giorni e nelle settimane successive continuerà il confronto tra imprese e Leonardo Elicotteri.

L’evento dà quindi il via a momenti di confronto tra Leonardo e le PMI lombarde, che inizia oggi con il workshop e dà la possibilità alle imprese di avviare o continuare l’interazione con il gruppo industriale internazionale. L’obiettivo è consolidare, rafforzare e integrare le capacità e le competenze distribuite sul territorio e nelle Pmi per affrontare la crescita del mercato globale e le nuove competizioni che in esso si stanno generando.

Le Pmi sono chiamate a cogliere una sfida comune, contando sul sostegno del Gruppo, protagonista dei principali programmi strategici a livello globale, che mette a disposizione tempo e risorse per accompagnare le singole imprese lungo il percorso di qualificazione e certificazione, notoriamente oneroso e complesso.

Il processo di definizione delle imprese che entreranno a far parte della catena di fornitura di Leonardo Elicotteri è previsto concludersi entro la fine dell’autunno. Per quel che concerne Regine Lombardia l’obiettivo primario di questa nuova attività è quello di cercare di ampliare le filiere produttive già presenti mettendo in atto una strategia che punta ad una convergenza di relazioni e di informazioni in cui l’assessorato svolga il ruolo di ‘collettore’, per continuare a competere e primeggiare sui mercati internazionali.

La Lombardia è la prima Regione manifatturiera d’Europa e l’intenzione del ‘sistema lombardo,’ con a capo Regione Lombardia, è quello di continuare a migliorarsi per confermarsi leader nel continente e poter primeggiare anche a livello internazionale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 09 Luglio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.