Linate, ancora rischi sulla pista

Due velivoli si ritrovano sulla pista a distanza ravvicinata. La prontezza degli uomini radar ha scongiurato il peggio

Due velivoli si sono trovati attorno alle 15 di oggi a disatnza ravvicinata sulle piste di Linate.
Il problema, tecnicamente definito "conflitto di traffico" ha riguardato un MD 82 di Meridiana in fase di decollo e diretto a Roma, e un 737 di AirOne, che aveva segnalato problemi ai carrelli.

Solo la prontezza degli uomini radar ha permesso di ristabilire le distanze di sicurezza, impedendo ai velivoli di trovarsi sulla stessa traiettoria. Il volo Meridiana è stato fermato prima del decollo dando la possibilità al 737 di atterrare.
Il tutto è durato una manciata di minuti, senza causare ulteriore problemi, se non il lieve ritardo in partenza del volo Meridiana, che si è levato in volo verso Roma dopo che il Boeing ha completato le operazioni di atterraggio.
Il problema di oggi a Linate giunge solo a pochi giorni dai blackout al sistema radar che la scorsa settimana ha messo in ginocchio l’intero sistema di collegamenti aerei del Paese.
Ma questa volta gli strumenti hanno fuinzionato: i controllori di volo, in pochi secondi hanno ordinato di abortire il decollo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.