Guardia di finanza in festa per i suoi 232 anni

Al comando provinciale i festeggiamenti per l'anniversario della fondazione delle Fiamme Gialle

Affrontare i cambiamenti dell’economia, migliorarsi in efficienza ed efficacia, rispondere alle nuove sfide della finanza, garantire ai cittadini le libertà garantite dalla Costituzione. «Questo rende la Guardia di Finanza la “polizia del terzo millennio”, un corpo di polizia specialistica ad ordinamento militare moderno pur sempre nel rispetto delle plurisecolari tradizioni». A parlare è Marcello Ravaioli, comandante provinciale di Varese, in occasione del 232° anniversario delle Fiamme Gialle. Alla celebrazione, questa mattina nel cortile del Comando provinciale di via Foresio a Varese, erano presenti molte autorità del territorio: il prefetto Roberto Aragno, il questore Giovanni SelminGigi Farioli e Nicola Mucci, sindaci di Busto Arsizio e Gallarate e Enzo Agrifoglio assessore alla mobilità e sicurezza del Comune di Varese. 

Galleria fotografica

232° Festa della Guardia di Finanza 4 di 11

«Negli ultimi tempi la Guardia di finanza ha compiuto un deciso salto di qualità per raggiungere sempre maggiori livelli di efficienza ed efficacia – ha aggiunto Ravaioli -. Intendo con questo il dispiegamento di una struttura organizzativa coerente sia con la normativa vigente sia con i nuovi scenari d’impiego derivanti dai profondi mutamenti intervenuti nel contesto geopolitica economico nazionale. Una trasformazione tanto rapida quanto sostanziale che ha richiesto adeguamenti di notevole portata allo scopo di migliorare l’operatività e gestire in modo adeguato la nuova realtà in tutti i settori».

L’impegno dei militari va dalla lotta all’evasione fiscale al freno al lavoro irregolare, dalla guerra alla concorrenza sleale al contrasto della criminalità nel tessuto economico provinciale. Un’attività che ha portato, nel periodo che va da gennaio 2005 a maggio 2006, all’individuazione di 94 evasori totali, 206 lavoratori in nero, oltre 605 verbali per la detenzione di sostanze stupefacenti e sequestri di merci contraffatte per più di 940 milioni di euro. Per questi i risultati, al termine dei festeggiamenti, sono stati consegnati i riconoscimenti dell’arma. I militari sono stati premiati da Maurizio Grigo e Francesco Dettori, procuratori capo di Varese e Busto Arsizio, Antonio Rinaldi Mazzeo e Emilio Curtò, presidenti dei Tribunali di Busto Arsizio e di Varese e Giorgio De Wolf, vicepresidente della provincia di Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 giugno 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

232° Festa della Guardia di Finanza 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore