Correva l’anno 1604

Il Museo Baroffio ospita una conferenza del Prof. Santino Langé sul grande architetto Giuseppe Bernascone

Sabato 6 ottobre 2007 il Museo Baroffio e del Santuario del Sacro Monte sopra Varese ospiterà una conferenza del Prof. Santino Langé  dal titolo Tecnica, arte e invenzione del Bernascone architetto sul Monte sopra Varese. Correva l’anno 1604…

L’incontro chiuderà idealmente gli appuntamenti dedicati all’architetto del Sacro Monte di Varese, Giuseppe Bernascone detto “il Mancino”, che, chiamato dapprima a ideare il campanile del Santuario di S. Maria del Monte, si cimentò in seguito nella grandiosa impresa di progettazione della Via Sacra, con le sue quattordici cappelle, i tre archi e le fontane.

Le notizie sulla formazione tecnica e artistica del Bernascone, la cui attività è documentata tra il 1591 e il 1628, e sullo sviluppo pratico e teorico della sua personalità nel tempo sono scarse.

Per poter dare una valutazione critica bisogna procedere per analogie, confronti e contestualizzazioni che consentano di valutare l’opera rispetto agli orientamenti dei suoi tempi e alle richieste della committenza, secondo un vaglio più problematico che strettamente filologico.

Nel corso dei lavori per il Monte sopra Varese il Bernascone si esprime in modo multiforme su scale di progettazione assai diverse che possono così essere riassunte ed esaminate criticamente:

– Il Mancino paesaggista ed il suo coinvolgimento con i nuovi criteri delle grande prospettive urbane, della trasformazione romana di Sisto V e delle vedute ai Santuari di Pellegrino Tibaldi

– Il Mancino architetto. Il tema delle tipologie delle cappelle a pianta centrale ed i riferimenti alla trattatistica di Sebastiano Serio e al “Libro dei Misteri” per Varallo

– Il Mancino tagliapietre. Verifica di una possibile formazione d’area comacina e del possibile uso – per conoscenza diretta o indiretta – del Vitruvio, di Cesare Cesariano e del Tibaldi

Sullo sfondo si tenterà di ipotizzare i suoi rapporti, in queste direzioni, con il Prefetto delle fabbriche ecclesiastiche del Milanese, Alessandro Mazenta, che per il Monte sopra Varese “…assegnò li siti proporzionati per le cappelle e le porte”.

L’appuntamento è per le ore 18 presso il Museo. L’ingresso all’iniziativa è libero.

Si ricorda la possibilità, per tutti coloro che avevano fatto richiesta dell’attestato di partecipazione al convegno sul Bernascone (Villa Recalcati, 26 novembre 2005), di ritirare presso il Museo una copia gratuita degli atti.

Museo Baroffio e del Santuario del Sacro Monte di Varese

6 ottobre 2007 ore 18.00

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.