Tariffa rifiuti raddoppiata? «Falso, è solo un conguaglio»

Molte le lamentele da parte dei cittadini che prendono d’assalto gli uffici della Seprio Servizi che puntualizza: «Nella precedente bolletta c’era scritto “acconto”»

Shock in città per le bollette della Tariffa rifiuti, per alcuni aumentata anche del 100 per cento. Ma non si tratta di un aumento, spiegano dalla Seprio Servizi, la società che oggi si occupa del servizio che non è più tassa, ma tariffa igiene ambientale. Qualche famiglia si è però trovata a pagare più del solito, con forti aumenti rispetto all’anno precedente.
«Non si tratta di aumenti – spiegano dalla società di servizi -. Le bollette recapitate per quest’anno comprendono anche un conguaglio del 2006 perché è cambiato il metodo di calcolo, non più basato solo sui metri quadri, ma anche sul numero dei componenti famigliari». Infatti, questa metodologia è stata introdotta nel decreto Ronchi, attivo già da qualche anno, ma non ancora applicato, fino a oggi, alla tariffa. Intanto, molte le lamentele dei cittadini che in queste ore hanno preso d’assalto gli ufficio della Seprio Servizi.
«Nella bolletta dell’anno scorso c’era scritto che si trattava di un acconto che e, quindi, sarebbe seguito un conguaglio – proseguono dalla società -. La gente però non è abituata a leggere le bollette e ora si dicono sorpresi. Mentre in futuro si vedrà che molti pagheranno molto meno rispetto al passato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.