“Renzo Bossi, maturità o giudizio politico?”

Intervento del consigliere regionale Giuseppe Adamoli sulla polemica nata in vista della prova d’esame che dovrà sostenere il figlio del Senatur

Si è aperto un forte dibattito intorno alla maturità di Renzo Bossi, la cui commissione d’esame lo risentirà il prossimo 13 ottobre dopo il ricorso al Tar da parte della famiglia dello studente.
A Varesenews sono arrivati oltre 90 commenti: da chi difende l’operato del padre, Umberto Bossi, che si è scagliato contro la scuola italiana, fino ad arrivare a chi dice semplicemente “chi se ne frega”.
Un intervento breve, e con diverse domande, è quello che ha poi lasciato il consigliere regionale del Partito Democratico Giuseppe Adamoli sul proprio blog: “Immagino la tensione della commissione che riesaminerà il ricorso di Renzo Bossi – scrive il consigliere -. Il giudizio sarà tecnico ed oggettivo oppure politico? Con quale serenità gli esaminatori decideranno? La "moglie di Cesare", si diceva al tempo dei Romani (e si dice ancora adesso), deve essere senza macchia. Non pretendo tanto per il "figlio di Cesare", però, suvvia, un poco di eleganza e di senso del limite non guasterebbe”.   

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.