“Territorio più in ordine, senza creare allarmismi”

Assessore e comandante della polizia locale tracciano un bilancio di un anno di attività, con uno sguardo ai progetti futuri

Giuseppe Nigro e Giuseppe SalaAumentano le multe ed aumentano anche i controlli. È il sommario bilancio tracciato mercoledì mattina dal comandante della polizia locale, Giuseppe Sala, e dall’assessore Giuseppe Nigro, riguardo i dati diffusi sull’attività del comando nel 2010. Durante l’incontro non è mancato anche uno sguardo al futuro con le linee guida che poi caratterizzeranno l’attività del 2011.
Qualche numero: rilevati 292 incidenti (308 nel 2009), 16mila e 445 le violazioni del codice della strada (13mila 882 nel 2009) per un introito lordo di circa 737mila euro; 10mila le violazioni della zona a traffico limitato per un introito di circa 700mila euro; quasi 5mila i punti patente decurtati; 33 agenti in servizio più 3 amministrativi; 88mila i km percorsi dai mezzi del comando; 23mila chiamate alla centrale.

«Noi abbiamo dato delle linee di indirizzo in crescendo sulle attività della polizia locale – ha spiegato Nigro -. Il corpo ha dei compiti istituzionali anche indipendenti rispetto a quello che può fornire l’amministrazione comunale. Abbiamo ragionato al meglio su come ottimizzare le professionalità con più vigili presenti sul territorio, più visibili, applicando maggiormente le regole. Questa amministrazione sul tema della sicurezza vuole introdurre sempre più elementi sul rispetto delle regole e della legalità, senza introdurre elementi di eccesso di controllo. Ci sono punti critici che andranno migliorati come la zona a traffico limitato, ma li affronteremo con il tempo. Io ho molto insistito che venisse ripresa in mano e fosse incentivato il controllo della velocità: se questa regola viene applicata con rigore si arriva a una città più ordinata con maggiore sicurezza. Per questo stiamo cercando di introdurre più zone 30».

«Il piano della sosta è stato portato avanti con successo - ha aggiunto il comandante Sala -. Non si sono riscontrati particolari problemi. C’e il nuovo piano urbani del traffico che si sta attuando. Verranno nuove piste ciclabili e zone 30, noi stiamo effettuando quei controlli necessari. Nell’ambito della sicurezza abbiamo i presidi di quartiere, ancora più vicini al cittadino e in futuro, magari con il vigile di quartiere, anche con altri servizi. Inoltre, proseguono le collaborazioni con carabinieri, protezione civile e nonni amici».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.