La sicurezza della strada passa dalla cultura della legalità

Presentata la sesta edizione del progetto che mira a sensibilizzare i giovani motociclisti a una guida sicura

Una tappa di Ruote SicureTutti in sella ma con la testa. Torna l’iniziativa, promossa dall’Assessorato alla Viabilità e Trasporti della Provinciadi Varese e realizzata dall’Associazione LA STRADA, in collaborazione con UNASCA provinciale, Ruote Sicure. Il progetto si inscrive in un più ampio e complesso di azioni che rappresentano una risposta concreta dell’Amministrazione provinciale varesina al problema degli incidenti stradali che interessano le fasce giovanili, diventato ormai unavera e propria emergenza sociale.

 
Il progetto  “RUOTE SICURE 2012”, giunto quest’anno alla sua sesta edizione, oltre ad un’autentica campagna di sensibilizzazione incentrata sulla costruzione di una “Cultura della Sicurezza Stradale”, si propone di coinvolgere i giovani studenti varesini in attività di educazione e formazione finalizzate ad accrescere la preparazione dei giovani conducenti, in termini di perizia nella guida e di corretta percezione del rischio, attraverso lo stimolo del sistema proprio ricettivo e l’acquisizione della consapevolezza dei propri limiti psicofisici e dei limiti  del veicolo nel comportamento stradale.
Tra gli obiettivi, c’è quella di fornire una cornice di riferimento all’interno della quale realizzare percorsi formativi “evolvibili”da pura educazione stradale ad un concetto più  ampio di educazione alla legalità, che sviluppino nei giovani una chiara consapevolezza delle regole della strada, intesa non solo come luogo di circolazione di veicoli, ma come luogo di incontro e comunicazione nel rispetto di sé e degli altri.
 
Gli incidenti stradali sono identificabili come “fenomeni ad eziologia multifattoriale”, determinati cioè da diverse cause che tra loro interagiscono,ciascuna con una sua specifica importanza, ma tutte riconducibili al complesso“conducente-veicolo-strada”, all’interno del quale il “fattore umano”assume certamente un ruolo determinante.
 
Seguendo un modello organizzativo già sperimentato, l’intervento si fonda su di una strategia di cooperazione tra i diversi enti locali, istituzioni pubbliche ed organizzazioni del privato sociale che svolgono precise competenze nel settore dell’educazione e della sicurezzastradale.
Nellospecifico, incontinuità con il passato, il progetto si articolerà in una manifestazione itinerante che farà tappa nelle località più importanti della provincia varesina.
A far da cornice ai diversi e venti le piazze più rappresentative messe a disposizione dalle diverse Amministrazioni Comunali interessate, 
- Varese  27Aprile 2012  Piazza Repubblica
- BustoA. 02 Maggio 2012 Piazzale Bersaglieri (areamercato)
- Tradate 04 Maggio 2012 Piazza Unità ed Indipendenza dei Popoli
- Gallarate 07 Maggio2012 Parcheggio via De Magri
- Luino 14 Maggio 2012 Piazzale S.VITO LungoLago
- Saronno 18  Maggio 2012  ViaPagani (areamercato)
Ogni evento si svilupperà nella fascia oraria dalle 8,30 alle16,00. In caso di avverse condizioni atmosferiche, ogni evento potrà essere rinviato a data da destinarsi, nelle stesse fasce orarie.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.