La Goletta dei Laghi arriva sul Verbano

La campagna per il monitoraggio scientifico delle acque lacustri arriva nel Varesotto. Dal 7 al 13 luglio gli ambientalisti all’opera per scovare le criticità che minacciano il lago

goletta laghi aperturaAttraccherà domani, domenica 8 luglio, sul lago Maggiore la Goletta dei Laghi, la campagna nazionale di Legambiente per il monitoraggio dello stato di salute dei laghi italiani, realizzata con il contributo del Coou (Consorzio Obbligatorio Oli Usati). Il Verbano è la terza tappa della campagna che è in viaggio lungo lo Stivale per scovare le criticità che minacciano la salute dei bacini lacustri, anche in base alle segnalazioni ricevute dai cittadini grazie al servizio Sos Goletta messo a disposizione per segnale le situazioni a rischio. Riflettori puntati su scarichi abusivi, depuratori mal funzionanti e cementificazioni che compromettono l’equilibrio del lago e il paesaggio costiero.
«Per il settimo anno ci troveremo a monitorare lo stato di salute delle acque dei nostri laghi cercando di informare e sensibilizzare i cittadini sui danni derivanti dal mal funzionamento dei depuratori e sull’inquinamento provocato da scarichi fognari non depurati – commenta Federica Barbera, portavoce della Goletta dei Laghi di Legambiente –. Il recepimento nel 2010 della direttiva europea in materia di qualità delle acque ha permesso all’Italia di modificare in modo più permissivo i criteri e i parametri sulla balneabilità a cui però non sono seguiti interventi ed investimenti infrastrutturali tali da avviare un processo di risanamento delle acque interne. La copertura di depurazione arriva solo al 76% del totale del carico inquinante prodotto, con l’82% nel Nord, il 79% al Centro e il 66% circa nel Sud e Isole, senza considerare l’aggravarsi del problema nel periodo estivo, quando l’afflusso di turisti porta i depuratori al collasso. In buone acque non naviga neppure la Lombardia con i suoi 2milioni circa di abitanti non allacciati ad alcun sistema fognario.”
Goletta dei laghi sarà anche l’occasione per puntare il dito contro l’eccessivo consumo di suolo e la cementificazione selvaggia delle coste, senza rinunciare però alla promozione e valorizzazione delle località più virtuose, inserite nella Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano, per aver scelto di puntare sulla sostenibilità e la qualità ambientale del turismo.
Le iniziative della Goletta dei Laghi in programma sul Maggiore dal 8 al 13 luglio
Domenica 8 luglio, appuntamento alle ore 15.00 con il Big Jump sul lago a Ispra presso il circolo velico. L’equipaggio della Goletta dei Laghi, insieme a volontari di Legambiente e cittadini, si tufferà nel Maggiore per chiedere laghi più puliti.
Lunedì 9 luglio, ore 14,00 traversata della Goletta dei Laghi salta da Ispra alla volta di Belgirate per promuovere il Patto tra sindaci e la gestione sostenibile dell’intero bacino lacustre. Alle ore 21.00, presso la “Sala Serre” del comune di Ispra, incontro sull’agenda 21 dei laghi.
Mercoledì 11 luglio, l’equipaggio della Goletta dei laghi sarà sul Ceresio per affrontare il problema ancora irrisolto della depurazione.
I risultati del monitoraggio scientifico della Goletta dei Laghi di Legambiente saranno presentati in conferenza stampa, venerdì 13 luglio, alle ore 11.30 presso la sede del circolo di Varese , in Piazza De Salvo 8 a Varese

Le prossime tappe della Goletta dei Laghi:
8-13 luglio: lago Maggiore
14-18 luglio: lago di Garda
19 luglio: lago dell’Accesa
20-21 luglio: lago Trasimeno, lago di Piediluco
22 luglio: lago di Fiastra
23 luglio: lago di Scanno
24-25 luglio: Palermo, laghi regionali. Serradifalco/Caltanissetta, Riserva naturale orientale lago Soprano
26-27 luglio: lago di Cecita, lago di Ariamacina, lago Arvo, lago Ampollino
28-31 luglio: lago di Albano, lago di Bolsena, lago di Bracciano

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.