I licei civici si “convenzionano” con il conservatorio di Como

Le scuole musicali di Varese, Induno, Besozzo e Arcisate hanno stretto un rapporto importante con la realtà di alta formazione comasca

I licei civici musicali di Varese, Induno, Besozzo e Arcisate sono da novembre scorso, strettamente collegati al Conservatorio di Musica G. Verdi di Como. La decisione è scaturita, in un momento in cui il settore dell’istruzione musicale sta vivendo profonde trasformazioni: a febbraio 2013, infatti, si svolgerà l’ultima sessione legata al vecchio ordinamento che prevedeva programmi ed esami uguali su tutto il territorio nazionale.
Con la lenta applicazione della riforma del settore, approvata nel 1999, il sistema della formazione musicale si innova profondamente: si riconosce autonomia ai Conservatori, che acquisiscono lo statu giuridico di accademie, mentre si consolida la sperimentazione dei licei musicali statali.

Per far fronte ai cambiamenti, alcune scuole civiche del territorio hanno stretto un accordo particolare con il Conservatorio di Como e il suo direttore Bruno Foti, ex docente del liceo civico "Malipiero" di Varese. 
Per gli ottocento allievi delle scuole interessate ( il Malipiero di Varese,  il Monteverdi di Induno, la scuola civica di Besozzo e quella di Arcisate) vorrà dire ricevere un’istruzione in linea con il percorso didattico del Conservatorio comasco, contare sulla preparazione di insegnanti costantemente aggiornati d’intesa con la direzione comasca, avere un professore varesino nelle commissioni d’esame, ma anche avere sconti per proseguire nel conseguimento del titolo di alta formazione con i percorsi accademici di 3 anni più 2. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 dicembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.