Liberamente Giovani, un open day per esportare un modello vincente

Giunge al sesto anno il bando del Comune dedicato ai progetti dei giovani marnatesi. Sabato 22 febbraio un convegno traccerà un bilancio di questa esperienza organizzata in collaborazione con la cooperativa Totem

Matteo e Giacomo stanno aprendo una società che fornirà service audio e luci per eventi. Sono di Marnate e sono poco più che ventenni a caccia di un futuro che si stanno costruendo un po’ alla volta anche grazie alla loro partecipazione, in passato, al bando Liberamente Giovani grazie al quale hanno cominciato ad organizzare eventi e aprendere dimistichezza con luci e suoni. La loro storia e quella di altri giovani marnatesi sarà protagonista sabato prossimo, 22 febbraio, nella sala consiliare del Comune in piazza Sant’Ilario dove si terrà l’open day di Liberamente Giovani, il bando per i ragazzi delle associazioni del paese che è giunto alla sua sesta edizione e permette a chi vi partecipa di organizzare iniziative per i giovani ma pensate e realizzate dai giovani.

Stefano Bottelli e Sonia Di Tommaso della cooperativa Totem, insieme a Rita Colombo responsabile del settore socio-assistenziale del Comune, hanno presentato questa mattina (giovedì) l’iniziativa che sarà anche un momento per mettere in mostra il lavoro che si è svolto negli ultimi sei anni a Marnate sul tema delle politiche giovanili: «Vogliamo far capire che questa è un’esperienza da esportare perchè funziona bene – hanno detto i responsabili del progetto Liberamente Giovani – in questi anni i ragazzi hanno portato a termine una quarantina di progetti dei quali sono stati diretti protagonisti sia nella realizzazione che nella fruizione». Per Rita Colombo era «doveroso dare conto di questi importanti risultati al termine del mandato del sindaco Cerana che ha sempre sostenuto questa iniziativa». 

La giornata di sabato inizierà al mattino in sala consiliare con un convegno dedicato al rapporto tra giovani e adulti: interverranno lo psicologo e psicoterapeuta Andrea Braga, lo psicosociologo Ennio Ripamonti, il professor Giovanni Campagnoli e l’educatore Manuel Cerutti. Al pomeriggio l’open day proseguirà presso l’oratorio San Filippo di Nizzolina con gli stand informativi dei gruppi e delle associazioni di Marnate, un workshop a cura della giornalista e blogger Rosy Battaglia sull’uso dei social network e un ultimo momento per un brindisi all’apertura del nuovo bando con foto di gruppo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore