La Cgil: “L’anno lavorativo non poteva cominciare peggio”

Il sindacato sottolinea come il settore metalmeccanico si confermi tra quelli più rischiosi per infortuni sul lavoro ed esprime la sua solidarietà alla famiglia dell'artigiano morto a Fagnano Olona

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni di Salvatore Minardi del Dipartimento Salute e Sicurezza Cgil Varese – FIOM CGIL Varese in merito all’incidente mortale avvenuto all’interno dell’officina Pigni di Fagnano Olona nel quale ha perso la vita il titolare Pierino Aurelio Pigni, di 74 anni.

Il primo infortunio mortale all’apertura del nuovo anno nella nostra provincia è accaduto, ancora, in un’azienda metalmeccanica, l’Officina Pigni di Fagnano Olona. Nel 2014 su un totale di 6 infortuni mortali avvenuti sui luoghi di lavoro, 3 sono accaduti in questo settore, di cui l’ultimo poco più di due settimane fa il 23 dicembre scorso. Un settore, quello metalmeccanico, che si conferma tra i più rischiosi per infortuni sul lavoro.

Dalle primissime informazioni a disposizione, il titolare dell’officina meccanica è rimasto schiacciato in una macchina utensile, probabilmente un tornio. La dinamica dell’accaduto è al vaglio degli inquirenti e dei tecnici dell’Asl di Varese.

Vogliamo però denunciare, anche in questa occasione, che l’attenzione alla prevenzione degli infortuni nelle aziende non cresce come dovrebbe anzi, il numero di infortuni grave e mortali, avvenuti in aziende metalmeccaniche nell’ultimo anno, ci parlano di un progressivo disimpegno di buona parte delle imprese verso la tutela della salute e sicurezza in fabbrica. Alcune aziende fanno fronte alla crisi economica risparmiando sulla sicurezza e a trascurando la prevenzione, un errore che si paga a caro prezzo, in termini umani e in competitività.

Esprimiamo cordoglio alla famiglia e ribadiamo la necessità di lavorare in modo sinergico con imprese e istituzioni affinché si possano evitare queste tragedie in futuro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.