Lite tra vicini finisce in tribunale

E' accusato di aver colpito con calci e pugni un medico, per un balcone sporco. Processo a Varese

carabinieri luino
carabinieri luino

Lite tra vicini, processo in tribunale. Un uomo è accusato di lesioni gravi. Gli viene contestato dall’accusa di aver aggredito un vicino di casa, un medico dell’ospedale di Vercelli, nel maggio del 2009. La vicenda è drammatica ed è la classica storia di insofferenza tra vicini, incomprensioni e altro. L’imputato si difende e afferma di essere estraneo ai fatti. Dice di aver subito a sua volta varie prepotenze. Le versioni delle due parti divergono e in aula il Tribunale sta ascoltando i testimoni per venire a capo della questione. 

Il diverbio in sostanza è nato per “futili motivi”, un balcone che sarebbe stato sporcato. Vero, falso? Secondo le accuse l’uomo avrebbe pronunciato offese nei confronti del vicino e lo avrebbe picchiato con calci e pugni. 

La vittima dopo una seconda visita in ospedale ha denunciato di aver riportato lesioni superiori a 40 giorni. 

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.