Cicogna Days, un mese di emozioni 

Dal 28 maggio al 28 giugno tornano le visite guidate della Lipu per ammirare la nidicficazione della cicogna bianca 

La cicogna con i piccoli...

La spettacolare nidificazione della cicogna bianca, specie presente con sole 300 coppie nel nostre Paese, sarà visibile da vicino grazie ai Cicogna Days che la Lipu organizza a partire da domenica 28 maggio fino a mercoledi 28 giugno. Tanti gli eventi, in Lombardia, Calabria e Sicilia, durante le quali i volontari della Lipu accompagneranno i partecipanti a osservare da vicino, senza disturbare, la nidificazione di questa specie. Uno spettacolo raro e straordinario, che mescola emozione e scienza, passione e conoscenze orali, sullo sfondo di simbologie dalle origini antichissime.

La cicogna bianca è tra le specie di uccelli più conosciute e amate dal pubblico; il suo ritorno è da far risalire a metà anni Ottanta, quando, dopo secoli di estinzione, ha ripreso a nidificare nel nostro Paese. Da allora, in pochi anni, le coppie nidificanti sono cresciuti fino ad arrivare alle attuali 300 coppie.

I Cicogna Days partono domenica 28 maggio quando la sezione Lipu di Niscemi (provincia di Caltanissetta) organizzeràIl cammino delle cicogne al tramonto, una passeggiata per i campi della Piana di Gela. (per info 329 7480889 – Email:lipuniscemi@lipuniscemi.it o pagina Facebook).

A Lodi la sezione della Lipu offre un ricco programma: a Mulazzano il29 maggio, a Cerro al Lambro l’11 giugno, a Salerano sul Lambro il 26 giugno e a Valera Fratta il 28 giugno, tutte in provincia di Lodi. Per informazioni contattare la Lipu di Lodi al numero 335 6977651 (rondine.canzoneri@gmail.com).
Sempre il Lombardia la giornata dedicata alla cicogna sarà organizzata quest’annol’11 giugno in collaborazione con le delegazioni di Pavia, Gallarate, Lodi, Parabiago, Milano e Progetto Cicogne Lombardia. Il programma prevede al mattino un tour presso i nidi attivi con ritrovo a Landiano (Pavia). Nel pomeriggio attività per ragazzi e per famiglie, partecipazione gratuita (info: milano@lipu.it).

A Rende (Cosenza) la sezione Lipu ha stilato il programma del4 giugno per la sesta edizione del Cicogna Day (Programma completo:www.lipurende.it). Tre le aree che saranno oggetto di visite guidate, la Valle del Crati, la Piana di Sibari (entrambe provincia di Cosenza) e la Valle del Neto (provincia di Crotone)
InfineCicogna Days anche al Lago Arancio, in provincia di Agrigento, domenica 18 giugno, con la Lipu di Palermo e la Lipu di Alcamo in collaborazione con il Comune di Sambuca di Sicilia (E-mail:palermo@lipu.it).

Programma completo su www.lipu.it

LA CICOGNA BIANCA (Ciconia ciconia)

Ordine: Ciconiiformes Famiglia: Ciconiidae
Prevalentemente migratrice – i quartieri di svernamento sono posti oltre il Sahara – nel vecchio continente, la cicogna bianca è presente soprattutto nei Paesi orientali e nella regione iberica, mentre ulteriori aree di nidificazione vanno dal Nord Africa al Medio Oriente, fino all’Asia centrale e orientale. Inconfondibile per il suo piumaggio candido e per le notevoli dimensioni – anche 115 centimetri di lunghezza per un’apertura alare superiore ai160 centimetri – la cicogna bianca, in piedi, può essere alta oltre 1 metro. Particolarmente lunghe le piume del collo e del petto, e importante è anche il becco, che può misurare anche20 centimetri e risulta particolarmente adatto alla cattura di vari tipi di prede – insetti, piccoli mammiferi o uccelli, rettili e anfibi.

I SIMBOLI DELLA CICOGNA

La cicogna ha sempre evocato, fin dall’antichità, forti significati simbolici. Uno di questi è l’amore coniugale, oppure quello della pietà (in latino pietas) verso i genitori nel momento in cui essi diventano anziani e non più in grado di procurarsi il cibo. Questa sensibilità suscitò rispetto verso questi animali da parte degli Egizi, mentre nell’antica Roma le monete consolari riportarono rappresentata una cicogna insieme al busto allegorico della pietas. Questo simbolo della cicogna resistette a lungo attraverso Medioevo e Rinascimento.

In altri Paesi, come Cina e Giappone, la cicogna ha ispirato il simbolo dellalongevità.
Le cicogne sono inoltre apprezzate fin dall’antichità perchè danno lacaccia ai serpenti. I Tessali, popolo dell’antica Grecia, punivano per questo motivo con la morte chi uccideva le cicogne.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.