De Pol ci credeva: “Non abbiamo sfruttato il nostro potenziale”

Il capitano biancorosso recrimina sulla stagione appena conclusa: "Buttata via qualche occasione". Raggiante Djordjevic: "Eurolega meritata"

Cala il sipario sulla stagione di Varese. Ad analizzare gara 4 e l’intero campionato della Whirlpool è Sandro De Pol, capitano di tante battaglie, il cui volto comunica quel pizzico di delusione per una serie che poteva concludersi più in là: « Ho un po’ di rammarico, perché penso che il potenziale della squadra ci potesse portare ad un risultato migliore. In questa stagione abbiamo buttato via più di un’occasione per poter arrivare in una posizione in griglia leggermente migliore. Forse non abbiamo raccolto tutto quello che abbiamo seminato. E’ stato comunque un bel modo per uscire dal campionato».

Sul match di oggi il rammarico del triestino è forse ancora più grande: «Nei primi due quarti potevamo giocare in maniera diversa, con l’intensità degli ultimi due. L’avessimo fatto, probabilmente avremmo portato a casa il risultato. Sul 75-74 c’è stata un’incomprensione in difesa e loro hanno messo una bomba che ha significato tanto: la pallacanestro è anche questa. Nel finale abbiamo dato tutto quello che avevamo, ma non è bastato. Onore comunque a Milano, che ha giocato molto bene: non potevamo sperare che l’Armani Jeans tirasse come martedì. Oggi quando andavamo a raddoppiare i loro lunghi, gli esterni trovavano dei canestri che in gara 3 non han mai trovato».

Un ultimo, doveroso pensiero va alla gente di Varese, anche oggi tutta unita per sostenere la squadra. Il supporto dei tifosi biancorossi è forse il punto da cui ripartire il prossimo anno: «Gioco qui da qualche anno, ma in rare, rarissime occasioni ho sentito tutto questo calore dentro al palazzetto. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i tifosi, e speriamo di averli ripagati da tutto quello che hanno subito nell’ultimo mese di regular season».

 

Se Varese esce con onore, Milano tira un grande sospiro di sollievo, torna in Eurolega e può pensare già alle semifinali, come sottolinea il tecnico ospite Aleksandar Djordjevic: « Aspettiamo la prossima avversaria, sperando che in semifinale il Forum finalmente si riempia: abbiamo bisogno del nostro pubblico soprattutto nei playoff, in cui le squadre praticamente si equivalgono. Sia la Virtus che Biella non mollano mai, sono delle squadre di qualità: non ho preferenze a riguardo, preferirei solo che la mia squadra continuasse con la sicurezza di stasera». E a proposito di gara 4, il coach serbo è davvero soddisfatto della prestazione dei suoi, nonostante il calo nell’ultimo quarto: «Siamo molto contenti per la gara dei ragazzi, abbiamo giocato con la testa per gran parte della partita. C’è stato solo un periodo in cui non siamo riusciti a leggere bene la loro zona 1-3-1. Abbiamo condotto il match dall’inizio alla fine, col giusto ritmo e in sicurezza, facendo tirar loro i tiri che volevamo. Siamo stati bravi a difendere, e ci meritiamo questa Eurolega, in una stagione con alti e bassi».

Tornando alle polemiche che hanno seguito gara 1, Djordjevic vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa: «Non ho mai parlato degli arbitri dopo ciò che è successo in gara 1, ma anche noi in gara 3 abbiamo subito qualche fischio ingiusto. Dobbiamo comunque lasciare che i protagonisti siano i giocatori: stasera Schultze è stato immenso, e sono soddisfatto anche dei nostri play, senza dimenticare un monumentale Watson».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.