Whirlpool a Bologna con la certezza dei playoff

L'Arbitrato del Coni ha restituito solo tre punti alla Benetton, Varese è certa della post-season e ora va a caccia del quinto posto. Contro la Virtus in dubbio Capin e De Pol

Sarà una Whirlpool più tranquilla quella che giocherà gli ultimi quaranta minuti di regular season al “PalaMalaguti” di Casalecchio di Reno. Il motivo è la buona notizia giunta venerdì dall’Arbitrato del Coni: Treviso ha ricevuto sì uno sconto sulla maxi-penalizzazione in seguito al caso Lorbek, ma non sufficiente per mettere nei guai Galanda e compagni, che possono così esser sicuri di disputare i playoff. La Benetton si ritrova quindi con tre punti in più (da meno 15 a meno 12) e potrà giocarsi comunque l’accesso alla post-season nell’ultima giornata, perché a rischiare ora sono Biella, Montegranaro e Cantù, appaiate a quota 32, due lunghezze in più rispetto ai trevigiani. Una gran bella notizia per la Varese cestistica, che ha festeggiato nel migliore dei modi l’ottavo anniversario dallo scudetto della stella: venerdì infatti era l’11 maggio, e l’11 maggio del ’99 i Roosters guidati da Pozzecco e Meneghin conquistarono il decimo titolo italiano proprio a spese della Benetton, travolta in finale con un perentorio 3-0. Si può dire che, a distanza di otto anni, Varese ha battuto ancora Treviso. 

Resta comunque un match da giocare prima dei playoff, e di certo non uno fra i più facili. Contro la Virtus Bologna guidata da Zare Markovski serviranno quaranta minuti praticamente perfetti, ma a preoccupare sono le condizioni di De Pol e Capin: il capitano biancorosso, uscito acciaccato dalla gara contro l’Upea, soffre di una forte contusione al ginocchio (la risonanza magnetica chiarirà l’entita del danno), mentre il play sloveno è vittima di una contrattura al polpaccio che l’ha costretto ai box negli ultimi allenamenti. Difficile l’impiego dei due, con Magnano che attenderà sino a poche ore dalla palla a due prima di decidere. Tutti abili e arruolati gli altri, compreso un Keith Carter apparso in grande forma dopo i 19 punti segnati mercoledì scorso.

La Whirlpool vuole espugnare il “PalaMalaguti” per sperare nel quinto posto in griglia: con una vittoria e il concomitante successo di Treviso a Napoli, Galanda e compagni raggiungerebbero i partenopei a quota 36 e conquisterebbero la quinta piazza per la migliore differenza canestri complessiva. Diverso il discorso in caso di sconfitta, perché nella circostanza i biancorossi potrebbero essere superati da Biella e Montegranaro: di fatto per la Whirlpool il posto ai playoff è assicurato, resta da decidere se il quinto, il sesto, il settimo o l’ottavo. Da evitare è proprio l’ottava posizione, che costringerebbe Varese a giocarsi il quarto di finale contro la corazzata Siena, vera e propria dominatrice della stagione regolare.

Diverso il discorso per la VidiVici Bologna, che domenica si gioca il terzo posto in griglia. Le V nere occupano attualmente la quarta posizione (in ogni caso assicurata), ma un successo su Varese porterebbe Best e compagni a superare la perdente dello scontro fra Armani Jeans Milano e Lottomatica Roma.

I virtussini arrivano al match di Casalecchio forti di una rosa ampliata proprio nelle ultime ore: il presidente Sabatini ha infatti portato a Bologna i greci Glyniadakis e Nikolaidis e il serbo Petrovic, anche se pare difficile un loro impiego già domenica. I tre si aggiungono ad un roster molto ben equilibrato, che ha in Travis Best (ex stella Nba) la propria punta di diamante, affiancato in cabina di regia da Vlado Ilievski, macedone come coach Markovski. Menzioni doverose vanno poi a giocatori quali Blizzard, Vukcevic, Grant e Giovannoni, veri e propri conoscitori della serie A vista la loro militanza in diverse squadre italiane. La pattuglia azzurra è rappresentata da Fabio Di Bella e Andrea Michelori, in nazionale a più riprese (ultimi mondiali compresi), e dal promettente Andrea Crosariol, lungo classe ’84 di scuola Benetton. 

Il bilancio fra Virtus Bologna e Pallacanestro Varese vede i biancorossi in vantaggio con 72 vittorie a fronte di 69 sconfitte. Quest’anno VidiVici e Whirlpool si sono già affrontate due volte: nel match d’andata s’imposero i ragazzi di coach Magnano 75-69, mentre solo dieci giorni dopo furono le V nere a festeggiare nel primo turno delle Final Eight di Coppa Italia.

Si gioca alle 18:15: arbitrano Mattioli, Lo Guzzo e Mastrantoni. La Whirlpool sarà seguita da un centinaio di tifosi, pronti a spingere la squadra verso un possibile quinto posto. 

VidiVici Bologna – Whirlpool Varese (probabili formazioni)

Bologna: 5 Ilievski, 6 Best, 7 Blizzard, 8 Evtimov (17 Petrovic), 9 Drejer, 11 Crosariol, 12 Giovannoni, 13 Gugliotta, 14 Vukcevic, 16 Di Bella, 19 Grant, 20 Michelori. All.: Markovski.

Varese: 5 Capin (13 Valenti), 6 Hafnar, 7 Howell, 8 Holland, 9 De Pol (21 Marusic), 10 Galanda, 12 Keys, 14 Carter, 15 Fernandez, 16 Genovese, 18 Antonelli, 20 Gergati. All.: Magnano.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.