Anche Samarate ha dichiarato guerra alla privatizzazione dell’acqua

"Ora tutti i centoventi comuni lombardi, Samarate compreso, aspettano la Regione" spiegano dal Comune amministrato da Vittorio Solanti

E’ dei giorni scorsi la notizia che centoventi comuni lombardi hanno chiesto alla regione di rivedere alcuni articoli della sua Legge numero 18 del 2006 che regola i servizi idrici. Tra questi anche Samarate.

La legge  separa la gestione delle reti dall’erogazione del servizio idrico e impone per quest’ultimo ai comuni di indire una gara d’appalto per affidarne l’erogazione. Si obbliga quindi ad una privatizzazione del servizio.  

A fine novembre anche il consiglio comunale di Samarate ha dichiarato guerra alla norma che impone di andare a gara per privatizzare il servizio idrico, appoggiando la richiesta di referendum regionale abrogativo di alcuni articoli della legge in questione: «Ora tutti i centoventi comuni lombardi, Samarate compreso, aspettano la Regione», spiegano da via Vittorio Veneto. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.