Cori razzisti: nuova supermulta al Varese

Nella trasferta di Vercelli gli ultras hanno pesantemente insultato l'ex biancorosso Egbedi, rimediando un verbale da seimila euro

Una nuova, pesante e sacrosanta maxi multa è stata comminata al Varese 1910 per l’ennesimo episodio di razzismo che ha coinvolto gli ultras al seguito della squadra biancorossa.
Nel corso della partita in trasferta contro la Pro Vercelli la curva occupata dai Blood and Honour ha pesantemente insultato il centravanti piemontese Morgan Egbedi (nella foto), nigeriano che lo scorso anno vestì proprio la maglia del Varese per mezza stagione.
Per questo motivo il giudice ha sanzionato la società di via Bolchini con ben 6.000 euro di multa, provvedimento record tra i tanti purtroppo rimediati in questa stagione a causa delle intemperanze. «…sostenitori (del Varese) in campo avverso – spiega la nota della giustizia sportiva – prima dell’inizio della gara, durante il riscaldamento delle squadre, rivolgevano ad un calciatore di colore della squadra avversaria cori inneggianti alla discriminazione razziale; gli stessi introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo, senza conseguenze».

Egbedi già in occasione del match di andata aveva espresso la sua insofferenza per quella parte di tifoseria che già lo osteggiava quando giocava a Varese. Proprio nel corso di quell’incontro il nigeriano aveva diviso gli spalti di Masnago: applaudito da gran parte del pubblico al momento della sostituzione aveva raccolto insulti dai (pochi) soliti noti mentre stava salendo sul pullman per tornare a casa.
A Vercelli Egbedi non è stato ad ascoltare e ha reagito agli insulti con alcuni gestacci che gli sono costati due giornate di squalifica.

«Le società devono pagare per intemperanze dei tifosi perché questo è il regolamento, che non tiene conto di chi non è controllabile» spiega il dg biancorosso Luca Sogliano, suo malgrado costretto a mettere mano al portafoglio «Fino a quando finiremo i soldi. Ripeto, le società in questi casi non contano nulla, ma io posso solo dispiacermi e pagare. Non mi pare giusto».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.