Dante e Primo Levi raccontano i campi di sterminio

In un opuscolo di Antonello Vanni parallelismi letterari e storici per non dimenticare. Verrà consegnato a tutti gli studenti delle superiori in occasione della Giornata della Memoria

In occasione della Giornata della Memoria l’Assessorato alla Cultura del comune di Luino ha deciso di sostenere un’iniziativa pensata e dedicata ai giovani che permetta loro di riflettere sul più grande sterminio che sia stato compiuto in Europa. Antonello Vanni ha dato forma, con le parole di Dante Alighieri e Primo Levi, a delle riflessioni che vogliono essere uno strumento per comprendere, da parte di chi non l’ha vissuto, il tempo dell’angoscia della deportazione, dell’annientamento, dell’intolleranza.  Questo lavoro è stato raccolto in un piccolo opuscolo che l’Amministrazione intende consegnare agli studenti delle classi quarte e quinte degli istituti superiori di Luino.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.