Il Don Chisciotte di Erri De Luca per i sognatori che non si arrendono

Giovedì 31 gennaio al Teatro Condominio lo spettacolo dello scrittore italiano sulla necessità dell’utopia. Con lui Gianmaria Testa e Gabriele Mirabassi

«Il nostro Chisciotte è una specie di omaggio ai sognatori che non si arrendono, a quelli che si fanno coinvolgere, che non sono mai spettatori passivi di quanto accade. A quei seguaci delle cause perse che proprio in quanto tali sono in fin dei conti invincibili. Invincibili, si dice nello spettacolo, sono i migratori, quelli che attraversano il mondo a piedi per raggiungerci e che non si fanno fermare da nessun campo di prigionia, da nessuna espulsione, perché chi va a piedi non può essere fermato. Invincibili sono gli innamorati, sono i prigionieri, sono i suicidi. Invincibile non è chi sempre vince, ma chi mai si fa sbaragliare dalle sconfitte, chi mai rinuncia a battersi di nuovo».

Sono queste le parole con cui Erri De Luca, giornalista, opinionista, scrittore, traduttore, presenta, assieme a Gianmaria Testa e Gabriele Mirabassi, lo spettacolo "Chisciotte e gli Invincibili", che sarà in scena giovedì 31 gennaio alle 21.00 al teatro Condominio Vittorio Gassman di Gallarate all’interno della stagione teatrale della Fondazione Culturale "1860 Gallarate Città" onlus.

E in queste parole c’è tutta l’essenza di quanto andrà in scena. E anche di più. C’è il motore che muove la nascita di questo spettacolo-ballata che avrebbe dovuto inaugurare la stagione 2007/2008 del teatro Condominio Vittorio Gassman nell’ottobre scorso, e che invece ha dovuto essere spostato per motivi di salute dell’interprete.

Chisciotte, il personaggio reso celebre quattrocento anni fa da Cervantes, è proprio un "invincibile", che non smette mai di riprovare anche quando è battuto, sconfitto, deriso. Erri De Luca, con Mirabassi e Testa, ha cercato tutto il possibile su Chisciotte, traendo dai libri non solo parole, ma anche musiche. E in scena ecco il trio, formato da uno scrittore e due musicisti, seduti a un tavolo, un grosso tavolo di legno, in una cucina, davanti a pane, vino e formaggio: e a sedersi con loro chiamano proprio Chisciotte, per il quale hanno già preparato una sedia.

Lo spettacolo è articolato in tre quadri (amore, guerra, prigionia) e unisce in maniera particolare musica e parole: Erri De Luca accompagna il pubblico, Gianmaria Testa dà voce ai grandi poeti, Gabriele Mirabassi suona il clarino, strumento di cui è uno dei massimi virtuosi a livello internazionale. E le poesie di autori quali Hikmet, Sarajlic, Brecht, De Luca stesso diventano talvolta canzoni, riappropriandosi di un aspetto popolare.

Uno spettacolo eccezionale (i biglietti sono in prevendita – costo 20/30 euro – alla biglietteria di via Palestro al teatro del Popolo il lunedì dalle 17 alle 19, da martedì a venerdì dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 19, il sabato alla biglietteria del teatro Condominio Vittorio Gassman in via Sironi dalle 17 alle 19; prenotazioni telefoniche al numero 0331784140 dalle 16 alle 17 da martedì a venerdì), che conferma l’alta qualità degli appuntamenti proposti anche in questa stagione dalla Fondazione Culturale "1860 Gallarate Città" onlus.

Il calendario di gennaio prevede, oltre a "Chisciotte e gli invincibili" anche un appuntamento con l’operetta: venerdì 25 gennaio i riflettori del teatro Condominio Vittorio Gassman si accenderanno infatti alle 21.00 su "La principessa della Czarda" con la Compagnia Corrado Abbati, ritenuta, con i suoi vent’anni di attività, una delle grandi eredi della migliore tradizione operettistica italiana. "La principessa della Czarda", musicata da Emmerich Kalman su libretto di Leo Stein e Béla Jenbach, è una delle operette più rappresentate al mondo: a Gallarate questa bella musica si propone si grandi quadri coreografici, ritmo, energia e forza trainante che non mancheranno di entusiasmare.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.