Rubò un navigatore satellitare, lo inchioda il RIS di Parma

L'uomo, già in carcere per altri reati, si era ferito rompendo il vetro dell'auto: dal suo sangue è stato ricostruito il profilo genetico

Il RIS di Parma colpisce ancora. Mercoledì pomeriggio i militari della Stazione dell’Arma di Busto Arsizio hanno tratto comunicato ad un detenuto 52enne, pregiudicato, un’ulteriore ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Chiara Venturi su richiesta del sostituto procuratore Giovanni Polizzi. L’accusa nei confronti dell’uomo è di furto aggravato, per aver sottratto un navigatore satellitare da un’auto in sosta il 9 ottobre 2006.

Il ladro era stato decisamente maldestro: per impossessarsi del navigatore aveva frantumato un vetro dell’auto, ma così facendo si era ferito. Le tracce di sangue reperate dai carabinieri e inviate al reparto scientifico dell’Arma, anche a distanza di tempo hanno permesse di risalire all’autore del reato. Dal sangue ritrovato sull’auto, infatti, gli specialisti della Sezione di Biologia del RIS hanno estratto il profilo genetico, confrontandolo con vari campioni fra i quali c’era quello dell’indagato, che coincideva perfettamente. Come accennato, al momento della notifica dell’ordinanza di custodia cautelare l’uomo era già in carcere per altri reati.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.