Ciclisti padani, possibile trasloco dalla rotonda alla ciclabile

L’ipotesi annunciata dal sindaco di Buguggiate, “ma dopo i mondiali”. “Reazione spropositata all’iniziativa, ma l’importante è avere delle idee”

«Contento? Certo, se ne sta parlando, ma l’unica pecca è che mi hanno fatto grasso. Proprio così, ho chiesto mi venisse messa una maglia a righe per snellirmi, ma niente da fare» (nella foto, la scultura in questione). Ci scherza su ma non troppo Alessandro Vedani, sindaco di Buguggiate, dopo il can can che si è sviluppato attorno alla questione delle sculture padane che raffigurano esponenti della Lega e che la sua amministrazione ha assentito a posizionare alla rotonda di Buguggiate qualche giorno fa.
«E’ una bella iniziativa, frutto di chi ha le idee e le mette in pratica – spiega Vedani. Io sono un liberale e se altre forze politiche avessero fatto altrettanto non avrei certamente gridato come è stato fatto in questi giorni”. Il sindaco di Buguggiate tira un po’ le orecchie a Varesenews, «Forse c’erano poche notizie da trattare in questo periodo estivo: c’è stata a mio avviso una reazione spropositata a questa iniziativa», ma in fondo, come lui stesso ammette, «va bene così, se ne è parlato, nel bene e nel male». 
Rispondendo ad alcuni lettori che hanno commentato la notizia Vedani (foto) conferma “che non è stata spesa una lira di soldi pubblici”. Alcuni degli sponsor che hanno pagato l’iniziativa figurano sulle maglie dei “ciclisti”: “Impresa Cornelio Bianchi” sulla maglia di Fontana, “Aviometal” su quella di Rizzi, “Alulife – Metalluminio” su Giorgetti. Quanto staranno i ciclisti padani sulla rotonda? “Sicuramente fino ai Mondiali – conclude Vedani. Poi si vedrà. Decideremo il da farsi. Una delle possibili ipotesi potrebbe essere quella di posizionarle lungo la pista ciclabile»

Galleria fotografica

La lega pedala 4 di 19
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 agosto 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La lega pedala 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore