Economia varesina in calo

Sono i risultati dell'indagine congiunturale della Camera di Commercio. Ma la natalità delle imprese è in aumento

E’ un quadro tendenzialmente poco soddisfacente quello che emerge dall’analisi dell’Osservatorio Congiunturale della Camera di Commercio varesina sulla base delle indagini condotte presso un campione rappresentativo di aziende.
La produzione industriale, infatti, risulta in flessione sia nei confronti dello stesso periodo del 2007 (-1,4%), sia rispetto al trimestre precedente (-0,3%) e il tasso di utilizzo degli impianti scende al 66,4% della capacità produttiva.
 
Il dato medio generale, peraltro, continua a nascondere andamenti molto differenziati: nell’industria, a fronte del 26% di imprese con variazioni minime della produzione che oscillano attorno allo zero, il 20% registra variazioni tendenziali superiori al +5% e una quota sensibilmente superiore (il 38%) valori inferiori al -5%.  Le imprese di grandi dimensioni, comunque, sembrano in grado di confrontarsi con le difficoltà del mercato: per loro la variazione tendenziale della produzione resta positiva, sebbene di solo lo 0,6%.
 
Entrando nel dettaglio,  l’indagine relativa al periodo compreso tra il mese di aprile e quello di giugno di quest’anno evidenzia come sia il fatturato interno sia quello estero denotino un decremento con il livello degli ordini in flessione. Per quel che concerne l’analisi settoriale, ben 6 settori su 13 presentano una variazione negativa rispetto al secondo trimestre ‘07: particolarmente in calo i comparti del tessile (-8,8%) e della carta editoria (-3,00%). Il meccanico invece presenta un andamento quasi stazionario, mentre rimangono positivi alcuni dei principali settori dell’economia varesina: chimica (+0,5%), alimentare (+2,1%) e mezzi di trasporto (+1,5%).
 
In provincia di Varese resta comunque un clima favorevole alla natalità imprenditoriale: il numero delle imprese attive nel secondo trimestre ’08 sale a quota 64.176, segnalando una crescita in termini percentuali pari al +1,1%, decisamente superiore a quella italiana (0%) e anche a quella lombarda (+0,2%). In particolare, si segnala un consolidamento del modello delle società di capitali, che registra una crescita del 3,6%

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore