Tariffe degli autobus, Binelli: “Ma Nicoletti dov’era?”

L'assessore ai Progetti per la Mobilità replica all'intervento del consigliere di Movimento Libero

Riceviamo e pubblichiamo un intervento di Fabio Binelli, segretario cittadino della Lega Nord, in risposta alle considerazioni di Nicoletti sull’aumento delle tariffe degli autobus.

Un breve pro-memoria per il consigliere di Movimento Libero, Alessio Nicoletti, che in tema di aumento delle tariffe del servizio di trasporto pubblico ha dichiarato  che “il Consorzio Trasporti Pubblici Insubria ha sottoscritto un contratto di servizio con il Comune di Varese che per quanto riguarda le politiche tariffarie prevede l’applicazione di tariffe fisse, che per il biglietto ordinario corrisponde ad 1 euro per 75 minuti. E’ evidente che l’affidatario nel sottoscrivere il contratto di servizio era ben conscio che questa tariffa sarebbe stata valida per  tutti e sette gli anni di gestione di servizio stesso, a meno che non si fosse trovato un accordo diverso tra le parti (Comune di Varese e affidatario).”

In realtà il “Contratto recante affidamento del servizio di trasporto pubblico locale dell’area urbana di Varese al Consorzio Trasporti Pubblici Insubria” sottoscritto in data 28 settembre 2005, all’art. 12 “Tariffe e servizi commerciali” comma 2, così recita: “Il Comune di Varese si impegna ad adottare gli atti di propria competenza e ad adeguare i livelli tariffari in coerenza con gli atti emanati dalla Regione nel periodo di vigenza contrattuale, nonché il rispetto delle normative Regionali vigenti.”

Non solo quindi l’affermazione che il contratto stabilisca tariffe fisse per il trasporto è del tutto falsa, ma il mancato adeguamento delle tariffe alle delibere regionali costituirebbe inadempienza contrattuale da parte del Comune, con inevitabile richiesta di risarcimento danni dell’appaltatore del servizio.

Non stupisce che Movimento Libero si ponga su posizioni demagogiche, lo fa spesso e rientra nell’ampio tema della propaganda politica. Quel che preoccupa, invece, anche sotto il profilo umano, sono le condizioni del consigliere Nicoletti, che, al momento della sottoscrizione del contratto di affidamento del trasporto pubblico al Consorzio Trasporti Pubblici Insubria, era proprio assessore al Trasporto Pubblico Locale: distratto allora o smemorato oggi?

 

Fabio Binelli

Assessore ai Progetti per la Mobilità

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore