Umberto Bossi rivuole l’Ici

Il leader leghista esterna a Ponte di Legno e dichiara di voler la reintroduzione dell'imposta comunale sugli immobili, l'unica federalista

Silvio Berlusconi l’ha tolta. Umberto Bossi la rivuole. Stiamo parlando dell’Ici, l’imposta comunale sugli immobili, una delle poche imposte federaliste, come ha sottolineato il senatur nel suo rifugio vacanziero di Ponte di Legno (Brescia). L’ici ritorna dunque in auge dopo che era stata bollata come una delle tasse più odiose perché andava a colpire un bene primario come la casa. Era stato uno dei primi provvedimenti del Governo Berlusconi, anche se già Romano Prodi l’aveva ridotta notevolmente. Rimaneva però una domanda: come facevano i comuni a finanziare i varoi servizi senza quella entrata?
La richiesta del lider della Lega rientra nel progetto di federalismo fiscale  e dell’autonomia finanziaria degli enti locali a cui  il ministro delle Riforme sta lavorando.
Previsto nei prossimi giorni un incontro con il ministro Giulio Tremonti. Nel frattempo Bossi incassa il favore dei sindaci, non solo della Pdl. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore